Dicembre 7, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Agadir: un pedofilo italiano non è dannoso

Da Hassan Benadot il 31/10/2021 alle 20:50

Chiosco 360. Di recente è stato arrestato l’italiano Germi, turista italiano sospettato di pedofilia. L’imputato è stato sorpreso a casa sua, di notte, in compagnia di un minorenne.

UNUN

Elementi della Royal Gendermary di Aurir, nei pressi di Agadir, hanno recentemente arrestato un turista italiano sospettato di pedofilia. Quotidiano Asaba Nella sua edizione di lunedì 1 novembre, ha affermato che l’imputato sarebbe stato utilizzato per attirare i bambini nella sua casa per abusi sui minori. Al momento del suo arresto, durante una perquisizione condotta da Genterms, si trovava presso una società minore presso la sua abitazione nel distretto di Asais.

Decine di residenti si sono radunati intorno alla sua casa di notte dopo aver appreso che era con un bambino, e il sospettato ha negato di aver abusato sessualmente della ragazza, anche se le ha detto di fuggire attraverso il tetto della casa. Secondo fonti vicine alle indagini, l’imputato è stato rimproverato dai residenti del quartiere che hanno visto il bambino entrare nella sua abitazione, che hanno circondato l’abitazione prima di riferire agli efficienti servizi del Royal Gendermary.

Quotidiano Asaba Secondo quanto riferito, i cittadini hanno seguito il sospetto mentre lui, insieme al ragazzo, cercava di raggiungere la sua casa, al buio, tra i vicoli. È questo comportamento che mette loro il chip nelle orecchie, soprattutto perché l’uomo è straniero e non ha alcun rapporto con il ragazzo. Hanno concluso che il turista italiano non era il suo primo crimine e ha usato ogni manovra per attirare i minori nella sua casa.

READ  Morto allo zoo italiano il rinoceronte bianco "Nonno Toby" più antico del mondo

Secondo le stesse fonti, l’imputato non avrebbe fornito agli inquirenti alcuna spiegazione credibile per il fatto che un minorenne nella sua abitazione fosse a tarda notte. Il sospettato è stato portato alla Gendermary Station, dove è stato detenuto in custodia cautelare a fini investigativi sotto la supervisione di un pubblico ministero qualificato. Sono in corso le indagini per determinare la complessità del caso e per verificare che il turista italiano non sia stato coinvolto nello sfruttamento sessuale di altri minori.