Giugno 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Zelensky al G7: il trasferimento degli F-16 in Ucraina “comporta enormi rischi”, avverte la Russia

Zelensky al G7: il trasferimento degli F-16 in Ucraina “comporta enormi rischi”, avverte la Russia

ILIl viceministro degli Esteri russo Alexander Grushko ha dichiarato all’agenzia di stampa statale Tass che l’Occidente correva un “rischio colossale” se gli F-16 fossero stati effettivamente inviati in Ucraina. Secondo Grushko, l’Occidente sta nuovamente aumentando la tensione con questo paese.

Quando è stato chiesto, il viceministro ha risposto alle notizie secondo cui gli Stati Uniti sono pronti a mettere a disposizione dell’Ucraina gli F-16 per l’addestramento. Non è ancora noto se gli aerei da combattimento verranno effettivamente abbandonati, ma sembra esserci una mossa in questa direzione. Secondo l’agenzia TASS, Grushko ha dichiarato: “È molto rischioso per loro”. In ogni caso, questo aspetto sarà preso in considerazione in tutti i nostri piani e avremo tutte le risorse necessarie per raggiungere i nostri obiettivi. »

La Casa Bianca ha dichiarato venerdì che Biden ha superato la sua indecisione, affermando di essere disposto a consentire ad altri paesi di fornire a Kiev gli aerei da combattimento che desiderava, gli F-16 di fabbricazione statunitense. Una decisione “storica” ​​ha accolto con favore il presidente ucraino.

Jake Sullivan ha sottolineato che Washington sta ora sostenendo un’iniziativa congiunta dei suoi alleati per addestrare i piloti ucraini sugli F-16. Durante questi lunghi mesi di addestramento, saranno gli occidentali a decidere il programma di consegna e il numero di velivoli, ei paesi che li forniranno.

READ  Ucraina: voici la réponse de Vladimir Poutine aux accusations des USA

Leggi anche Zelenskyj elettrizza il Gruppo dei Sette da Hiroshima

« Le Royaume-Uni travaillera avec les Etats-Unis, les Pays-Bas, la Belgique et le Danemark pour apporter to l’Ukraine la capacité aérienne de combat dont elle a besoin », a réagi le Premier ministre britannique Rishi Sunak, anche presentatore in Giappone. Emmanuel Macron ha anche affermato di essere pronto lunedì per addestrare i piloti ucraini.

Mentre il suo paese si prepara a un grande contrattacco contro Mosca, Volodymyr Zelensky è appena tornato da un tour in Europa dove sta nuovamente ordinando questi combattenti. Ma finora, l’Occidente guidato dagli Stati Uniti ha resistito a queste richieste, citando il rischio di un’escalation del conflitto e affermando che non è una priorità.

Mr. Sullivan ha sottolineato che la dottrina degli Stati Uniti “non è cambiata”. Ha affermato che la consegna delle armi “è avvenuta sulla scia delle esigenze del conflitto”.