Giugno 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un quadro polveroso, nascosto dietro una porta, si rivela il “capolavoro” di Brueghel.

Un quadro polveroso, nascosto dietro una porta, si rivela il “capolavoro” di Brueghel.

Un dipinto riscoperto del pittore fiammingo del XVII secolo Pieter Brueghel il Giovane, ritenuto per anni un falso e nascosto in una casa di famiglia, è stato messo all’asta martedì e dovrebbe raggiungere circa 800.000 euro.

“Ho trovato questo dipinto in una casa francese. Il dipinto era dietro la porta nella sala TV e ho iniziato ad apprezzarlo in questa stanza. Quando mi sono girato, ho visto questo dipinto. Quindi è stata un’ottima sorpresa per me.” spiega il banditore Malou de Lussac.

The Village Advocate è una delle più grandi opere conosciute di Brueghel, alta 112 cm e larga 184 cm. Poco conosciuto nel mondo dell’arte, è stato conservato nella stessa famiglia dal 20° secolo, con la nuova generazione che lo credeva un falso. La famiglia, che ha voluto rimanere anonima, ha chiesto a Malou de Lussac della casa d’aste Daguerre Val de Loire di fare un preventivo per la loro casa, ma hanno ottenuto il capolavoro.

“Ho trovato questo quadro in casa, dietro la porta della sala TV” Definendolo uno dei più grandi sconvolgimenti della sua carriera, Malou de Lussac ha detto a Reuters. “Questo è incredibile,” Ha aggiunto. “Penso che la tradizione orale avesse completamente cambiato la loro percezione della pittura, e quindi non ci credevano più, non ci credevano affatto (era vero). E questo è sorprendente, è che oggi questo lavoro, che è stato sicuramente acquistato come un’opera autentica, ha perso completamente la sua autenticità con la famiglia e infatti noi restituiamo loro questa originalità, dicendo: ‘In effetti la tua opera d’arte è corretta, quindi penso che sia stata travisata verbalmente nel corso degli anni, e qui siamo oggi, con Brueghel a Drouot (casa d’aste), e che questo dipinto è originale’.

Brueghel il Giovane, il cui padre Bruegel il Vecchio è morto quando aveva solo 5 anni, non ha utilizzato una delle composizioni di suo padre per questo dipinto, come faceva di solito. Gli esperti d’arte stimano che l’opera sia stata dipinta tra il 1615 e il 1617.

READ  Le alternative Omicron dominanti in Portogallo

L’opera dovrebbe essere venduta a circa 800.000 euro. “Perché tale riconoscimento? Perché è un capolavoro, non abbiamo nient’altro (come esso). La tecnica è stata così grande Brueghels in tutto il mondo… Ha bisogno di tale riconoscimento perché è totalmente unico”, Il banditore identifica Malou de Lussac.

“È una vera lezione per noi, che non puoi sempre fidarti di quello che ti viene detto, devi sempre finire il lavoro e farlo bene, altrimenti non avrai sorprese del genere nel nostro lavoro, è una delle più grandi che ho avuto nella mia carriera” Fiducia.