Novembre 30, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tesla firma un accordo storico, un passo avanti verso il compressore globale

Tesla firma un accordo storico, un passo avanti verso il compressore globale

Dopo Ford, Tesla ha appena siglato un nuovo storico accordo con General Motors. Attraverso questa partnership, il marchio americano ottiene l’accesso alla rete Supercharger e promette di integrare il connettore proprietario di Tesla nelle sue future auto elettriche. Un altro passo per rendere il loro sistema lo standard mainstream.

Crediti: GM

Ricorda, poche settimane fa, Tesla ha annunciato una partnership storica con Ford. Grazie a questa alleanza, il marchio dalla forma ovale blu ha ottenuto l’accesso all’intera rete Supercharger negli Stati Uniti, Ciò le consente di raddoppiare l’offerta di spedizione offerta ai suoi clienti.

in contrasto, Ford si è impegnata ad adottare il connettore di Teslasapere Presa NACS (standard di ricarica nordamericano) sui suoi prossimi veicoli elettrici. Un vero colpo per la CharIN Society, che da anni si batte per rendere Combo CCS (la sua forma speciale) lo standard mainstream in Europa e negli Stati Uniti.

Dopo Ford, Tesla firma un accordo con General Motors

Tuttavia, abbiamo appena appreso che Tesla ha appena firmato un nuovo accordo quadro con General Motors. Questo giovedì 8 giugno 2023, il direttore generale di General Motors Mary Barra lo ha confermato I seguenti veicoli del marchio adotteranno il connettore NACS da Tesla dal 2025. Inizialmente, il produttore fornirà agli utenti un adattatore per il collegamento ai terminali Tesla.

Come con Ford, questa alleanza consentirà ai conducenti di veicoli elettrici GM Accesso dall’anno 2024 alle 12.000 stazioni Supercharger disponibili negli Stati Uniti. “Questa collaborazione è una parte fondamentale della nostra strategia e un importante passo successivo nell’espansione dell’accesso rapido ai caricabatterie veloci per i nostri clienti. Questo non solo contribuirà a rendere più agevole la transizione ai veicoli elettrici per i nostri clienti, ma può anche aiutare l’industria a muoversi verso un unico standard di ricarica in Nord America”. ha detto il CEO di General Motors.

READ  Google rimuoverà decine di milioni di indirizzi Gmail

Anche per la lettura : Tesla – La rete Superchargers è finalmente aperta ad altre auto elettriche in Francia

Crediti: GM

Un passo avanti verso il dominio Tesla standard

In tandem, il discorso di Mary Barra la dice lunga sulle ambizioni di Tesla e dei suoi nuovi partner: Rendere NACS lo standard per la spedizione individuale negli Stati Uniti. Con questi due accordi, circa 300.000 automobilisti aggiuntivi potranno connettersi alle stazioni di ricarica rapida di Tesla.

Ciò rafforza notevolmente la posizione dello standard NACS in Nord America… e indebolire radicalmente la strategia di cooperazione del Paese. Inevitabilmente, queste convenzioni possono causare un effetto valanga, Incoraggiare altri produttori a firmare partnership simili con Tesla. Cosa ha portato alla totale e semplice scomparsa della CCS negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda l’Europa, Elon Musk ha già iniziato a sondare il terreno. Ecco cosa ha detto su Twitter venerdì 9 giugno: “Abbiamo cercato di convincere l’UE a prendere in considerazione il design di Tesla (NACS) perché è fondamentalmente migliore sotto ogni aspetto per i consumatori, ma il ministro dei trasporti ha affermato che un comitato ha deciso lo standard anni fa.Per ora il set CCS rimarrà lo standard nel Vecchio Continente, ma fino a quando?