Marzo 28, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sparatoria fatale sul set: Alec Baldwin è fermo nel suo destino

L’armaiolo nel film, Hana Gutierrez Reid, che ha maneggiato l’arma, è oggetto della stessa accusa, ha dichiarato Mary Carmack Altois, procuratore distrettuale di Santa Fe nel New Mexico.

Tempo di lettura: 2 minuti

ilL’attore statunitense Alec Baldwin, autore di una sparatoria fatale sul set del film del 2021 “Rust”, è stato accusato di omicidio colposo e rischia fino a cinque anni di carcere se condannato per negligenza grave, ha annunciato martedì il procuratore generale.

L’armaiolo nel film, Hana Gutierrez Reid, che ha maneggiato l’arma, è oggetto della stessa accusa, ha dichiarato Mary Carmack Altois, procuratore distrettuale di Santa Fe nel New Mexico.

In una dichiarazione, ha insistito: “Nessuno è al di sopra della legge e giustizia sarà fatta”.

Il 21 ottobre 2021, questa sparatoria in una fattoria nel New Mexico (SW) è diventata tragica quando il signor Baldwin ha attivato un’arma che avrebbe dovuto contenere solo proiettili a salve, ma un vero proiettile ha ucciso la direttrice della fotografia Helena Hutchins. , 42 anni, e il regista ferito Joel Sousa.

Questa rara notizia ha scioccato Hollywood e ha avuto un forte impatto, spingendo gli appelli a vietare le armi da fuoco sui set, dove le munizioni vere sono già vietate in teoria.

Se Alec Baldwin e Hannah Gutierrez Reed vengono condannati per omicidio colposo, rischiano fino a 18 mesi di carcere. Ma questa pena può essere aumentata fino a un massimo di cinque anni di reclusione in caso di colpa grave.

L’accusa ha annunciato la sua intenzione di procedere il 20 gennaio. L’avvocato dell’attore, Luke Nicas, lo ha poi denunciato come un “terribile errore giudiziario”.


Leggi anche
Fattorino nero ucciso a Memphis

READ  Gli Stati Uniti chiudono le frontiere ai viaggiatori di 8 paesi africani