Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Salute: L’acqua, la cura che sgorga naturalmente

Salute: L’acqua, la cura che sgorga naturalmente

Raffreddore terapeutico

In inverno, indossare il costume da bagno per uscire all’aperto può sembrare sciocco. Però… “Dopo ore di nuoto ti senti rilassato, come se avessi meditato”, dice Harmony (32 anni), che pratica nuoto invernale da sei anni. Anche se lo ammette: “Quando entri in acqua la prima sensazione non è molto piacevole, è come un bruciore”. Questa disciplina ha qualche implicazione sulla salute? “L’anno prima della mia prima stagione, ho avuto tre o quattro casi di tonsillite. Da allora, non mi sono più ammalato nemmeno una volta. È un potenziamento immunitario!”

Wim Hof, l’olandese di 64 anni, non la contraddirebbe. Il detentore di decine di dischi congelati ha creato un metodo basato su tre pilastri: meditazione, tecniche di respirazione ed esposizione al freddo. Se alcuni scienziati consigliano cautela, altri vogliono testarlo. Nel 2011, i ricercatori hanno iniettato a Hof una tossina che si ritiene causasse il surriscaldamento. Ma “Iceman” lamentava solo un leggero mal di testa.

Un esperimento simile, che ha confrontato volontari formati nel WIM con volontari non addestrati, ha mostrato gli stessi risultati. “Abbiamo scoperto che possiamo attivare volontariamente il nostro sistema nervoso autonomo, influenzando così il sistema immunitario. “Speriamo che un giorno questo possa aiutare le persone con malattie del sistema immunitario”, spiega Matthijs Cox, un ricercatore che ha partecipato all’esperimento, in un numero della rivista “Inviato Speciale”.

Trattamenti termici

Bagni e massaggi con acqua termale…un programma che vi tenterà! Tuttavia, per alcuni, è un trattamento necessario. In Francia, dove questa pratica è molto diffusa, diversi centri termali accolgono ogni anno centinaia di pazienti sottoposti a cure post-tumorali o affetti da cicatrici da ustioni, malattie della pelle (come psoriasi o eczema) o malattie respiratorie. Migliorare le cicatrici, l’aspetto e l’elasticità della pelle, lenire il prurito, distanziare i trattamenti, risparmiare farmaci…gli ospiti delle spa notano risultati concreti. Alcuni trattamenti sono rimborsati anche dalla Previdenza Sociale. Nel nostro Paese, nonostante l’idroterapia medica sia stata riconosciuta nel 1959, all’inizio degli anni ’90 ne è stato abolito il rimborso.

READ  Funzione pubblica: le plan santé au travail tel un faux-semblant

Toccato il fondo

Sono sopravvissuti all’attacco del Bataclan, ma non ne sono usciti indenni dal punto di vista psicologico. Nel 2017, una quarantina di sopravvissuti hanno accettato di partecipare a uno studio condotto in Guadalupa. La metà del gruppo ha fatto immersioni, mentre l’altra metà ha partecipato a varie attività fisiche. Il risultato è chiaro: le immersioni subacquee sono più efficaci. Oltre all’esperienza sensoriale, l’immersione permette di rallentare il battito cardiaco senza nemmeno pensarci: con l’erogatore in bocca, la respirazione diventa automaticamente lenta e piena. Stabilizzando questo ritmo, il battito cardiaco rallenta. Il corpo si calma ed entra in uno stato di completa consapevolezza: il subacqueo si concentra sul momento presente, dimenticando per un momento i suoi pensieri parassiti. Ai pazienti che soffrono di stress post-traumatico o di burnout potrebbe presto essere prescritta una prescrizione per le immersioni.

Non il mare da bere

Le virtù dell’acqua salata sono conosciute fin dai tempi del padre della medicina, Ippocrate (460-377 aC). Oggi lo usiamo tutti i giorni. “In farmacia troviamo un siero fisiologico costituito da soluzione salina allo 0,9%, che ha la stessa concentrazione molecolare di quella presente nel plasma sanguigno. “Serve per pulire le ferite, le mucose (soprattutto nei bambini), gli occhi degli animali domestici, nonché per spruzzare”, spiega Amaury Guillaume, farmacista della regione di Liegi. Altri lo usano in modo leggermente diverso… Sapevi che bere acqua di mare a volte non è una cattiva idea? Ovviamente non si tratta di servirti un drink tra le onde durante il tuo prossimo soggiorno sulla costa. Ci sono fiale di acqua filtrata, priva di batteri e inquinamento, che ci forniscono minerali di cui potremmo mancare.

READ  The China Eco: The Health of the Chinese Economy, di Erwan Morris

Questo articolo è apparso su Le Télépro il 30/11/2023