Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L'Iran minaccia “massimo danno” in risposta all'attacco attribuito a Israele al suo quartier generale a Damasco

L'Iran minaccia “massimo danno” in risposta all'attacco attribuito a Israele al suo quartier generale a Damasco

Un alto funzionario militare iraniano ha confermato, sabato, la determinazione dell'Iran a rispondere all'attacco attribuito a Israele al suo consolato a Damasco, affermando che la risposta di Teheran garantirebbe “il massimo danno”.

Mohammad Bagheri, capo di stato maggiore delle forze armate iraniane, ha dichiarato: “L'attacco del regime sionista al consolato iraniano a Damasco non rimarrà certamente senza risposta e, come ha recentemente affermato il leader supremo Ali Khamenei, faremo rimpiangere il suo attacco al nemico”. .” , citato dall'agenzia di stampa governativa Irna.

Secondo l'IRGC, l'attacco aereo di lunedì nella capitale siriana ha ucciso sette membri del Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche iraniane, tra cui due comandanti anziani. Bagheri è intervenuto al funerale di Mohammad Reza Zahedi, la più grande vittima dell'attacco avvenuto nella città di Isfahan, nell'Iran centrale. Zahedi era responsabile della supervisione delle operazioni in Libano e Siria per la Forza Quds, il braccio delle operazioni estere della Guardia rivoluzionaria iraniana. Zahedi è il comandante iraniano di più alto grado ad essere ucciso dall’assassinio da parte degli Stati Uniti del comandante della forza Quds Qasem Soleimani in Iraq nel 2020.

Locandina video

Bagheri ha affermato: “L’Iran determinerà i tempi e la natura della risposta a Israele”, aggiungendo che “la ritorsione di Teheran avverrà al momento opportuno e con il massimo danno al nemico”. Sebbene Washington abbia negato qualsiasi coinvolgimento nell’attacco di Damasco, Bagheri, come altri funzionari iraniani, ha puntato il dito contro gli Stati Uniti. Ha aggiunto: “Che l'America lo accetti o no, il suo coinvolgimento nei crimini commessi dal regime sionista è chiaro, e la responsabilità del recente incidente avvenuto al consolato siriano ricade su di essa. Gli Stati Uniti devono essere ritenuti responsabili”.

READ  Morte Elisabetta II: al centro delle polemiche la nuova premier Liz Truss In pieno lutto nazionale, Downing Street costretta a rispondere