Aprile 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La strutturazione regionale della ricerca in psichiatria è in corso

La strutturazione regionale della ricerca in psichiatria è in corso

Un’istruzione de la Direction generale de l’offre de soin (DGOS) pubbliée au Bulletin official « Santé, social protectione, solidarité » del 17 aprile, declina les modalitàs de soutien pour la structure de l’animation territoriale de la recherche en psychiatrie et Salute mentale.

L’individuazione, all’interno della nuova modalità di finanziamento della psichiatria, di una sezione dedicata alla “strutturazione della ricerca” indica la volontà delle autorità pubbliche di sviluppare e promuovere la politica della ricerca in psichiatria e salute mentale, rileva la DGOS. L’obiettivo è quello di consentire un migliore collegamento di tutte le strutture assistenziali per favorire l’integrazione di un maggior numero di pazienti e quindi un migliore sviluppo delle attività di ricerca in psichiatria e salute mentale. DGOS conferma questa ricerca “Oggi è ancora molto diviso tra team di ricerca e strutture sanitarie. Così, le istituzioni esterne al CHU ricevono il 90% della cartella attiva dei pazienti psichiatrici, mentre rappresentano solo il 10% dei programmi di ricerca clinica ospedaliera (PHRC). »

Lo scopo di questa istruzione è quello di avviare il processo di strutturazione dell’animazione regionale della ricerca in relazione agli attuali meccanismi di strutturazione della ricerca. Indica le dinamiche di sostegno a cui è soggetta la ricerca in psichiatria e definisce le poste in gioco e gli obiettivi della sua struttura regionale. Presenta quindi metodi di coordinamento e attuazione, supportati da finanziamenti, nel processo di invito a manifestare interesse. Stabilisce, infine, i termini e le condizioni per il conferimento dell’incarico relativo alla strutturazione della ricerca individuata nei termini di cui all’art. R. 162-31-4 del Codice di sanità pubblica, nell’ambito della riforma del finanziamento della psichiatria .

Les attendus de cette structuration sont de :
- Valoriser et mettre à disposition de l’information sur l’état de santé, les besoins de la population régionale et les dispositifs de soins ;
- Améliorer la lisibilité des acteurs actifs présents sur un territoire (professionnels, associations d’usagers et aidants, élus) et favoriser la co-construction des projets ;
- Fédérer les acteurs de la psychiatrie pour initier des projets de recherche en s’appuyant sur les structures existantes de structuration de la recherche, notamment concernant l’appui méthodologique ;
- Grâce au développement de la culture de l’évaluation, contribuer au partage et à l’amélioration des pratiques de soins en psychiatrie et à l’enrichissement des connaissances pour améliorer la qualité des soins ;
- Soutenir la formation des professionnels médicaux et paramédicaux ;
- Faire le lien avec les décideurs publics en apportant une expertise au plus près des structures.

Per aiutare a stimolare e/o sostenere questa dinamica, è prevista una dotazione di stanziamenti stanziati di 5 milioni di euro per il 2023 nell’ambito della sezione “Strutturazione della ricerca” del nuovo modello di finanziamento della psichiatria. Lo dicono le istruzioni “Questo pacchetto di crediti non è destinato a finanziare azioni di ricerca in quanto tali, (…), ma a consolidare o creare meccanismi per facilitare la ricerca nel campo della salute mentale e della psichiatria, il cui scopo è quello di accelerare il processo di districamento tra gruppi di ricerca universitari, strutture di coordinamento esistenti e gruppi clinici di Guidando la comunità di ricerca
Provincia.”

• Provvedimento n. DGOS/R4/2023/37 del 30 marzo 2023 relativo al sostegno alla strutturazione dell’animazione regionale della ricerca in psichiatria e salute mentale, BO “Salute, protezione sociale e solidarietà”, in formato pdf.