Dicembre 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Kurt era geloso di Dave”: il biografo ufficiale dei Nirvana spiega perché Kurt Cobain “si arrese” a Dave Grohl

“Kurt era geloso di Dave”: il biografo ufficiale dei Nirvana spiega perché Kurt Cobain “si arrese” a Dave Grohl

Secondo il biografo ufficiale dei Nirvana Michael Azerrad, Kurt Cobain era “geloso” del suo amico e batterista Dave Grohl.

Azerrad rilascerà una versione deluxe di Vieni come sei: la storia dei Nirvana, la sua biografia ufficiale dei Nirvana, è stata pubblicata il 24 ottobre. testo aggiornato, Amplifica Come As You Are: La storia dei NirvanaCome mostrato “Un libro unico contenente centinaia di nuove annotazioni in stile saggio che approfondiscono la nostra comprensione di questa band leggendaria e dei tempi in cui esistevano.”

Per introdurre il libro e parlare del trentesimo anniversario dell’album Nel grembo materno Dai Nirvana, Azerrad ha recentemente partecipato al podcast Musica adesso Da Rolling Stone con lo scrittore Brian Hiatt. Uno degli argomenti trattati è il rapporto tra Cobain e Dave Grohl. Nel libro originale Vieni come seiAzerrad ha citato Cobain che ha descritto il tono della chitarra di Dave Grohl nella canzone “Scentless Apprentice” comeNel grembo materno Da “stupido”.

“L’ho trovato un po’ condiscendente, onestamente.”ha ammesso Azerrad.

Brian Hiatt cita poi un’altra citazione di Cobain, dove dice del suo amico: “Dave è il ragazzo più equilibrato del mondo intero.”

“Penso che Kurt in parte prendesse in giro Dave perché era così equilibrato e normale.” Azerrad spiega. “È un ragazzo molto popolare e sobrio. E penso che Kurt lo prendesse in giro in parte perché non era un mostro, come Kurt. Ed era anche geloso. Penso che Kurt fosse un po’ geloso di Dave, perché Dave stava facendo BENE.”

L’autore ha raccontato che Cobain parlò del licenziamento di Dave Grohl nel 1993, una storia a cui fa riferimento lo stesso frontman dei Foo Fighters in un’intervista a aquila Nel 2021, però, la sua versione della storia è leggermente diversa.

READ  pas convaincu par Samuel Étienne, Julien Lepers lui envoie un petit tacle…

“Stavamo andando a Los Angeles per iniziare le prove per la produzione del tour di In Utero, ed ero seduto qualche fila davanti a Kurt e Krist.”Lui ricorda. “Penso che abbiamo bisogno di un batterista più semplice, come Dan Peters”, ho sentito dire a Kurt. [de Mudhoney]”Chi è il ragazzo che hanno quasi assunto quando mi sono unito alla band. Ero davvero arrabbiato perché pensavo che andasse tutto bene. Ho parlato con Krist e ho detto: ‘Questo è davvero quello che vuoi fare?’ Perché se è quello che vuoi, dimmelo e lasceremo perdere. Alla fine ne ho parlato a Kurt e lui ha detto: “No, non è quello che vogliamo fare”. Pensavo che spettasse a te decidere che tipo di batterista volevi veramente, e loro decisero che dovevo restare.

Ascolta il podcast completo di Rolling Stone Music Now qui sotto: