Luglio 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il petrolio si sta riprendendo leggermente e l’Arabia Saudita dà la colpa agli speculatori

Prezzo del petrolioprezzo finaleGiovedì i prezzi del petrolio sono aumentati leggermente, dopo essere scesi ai livelli più bassi da luglio il giorno prima, poiché il mercato faceva affidamento su una proroga dei tagli dell’OPEC+ mentre l’Arabia Saudita accusava gli “speculatori” di abbassare i prezzi del petrolio greggio.


botte Brent Brent Il Brent, o greggio del Mare del Nord, è una variante del petrolio greggio che funge da punto di riferimento in Europa ed è quotato sull’InterContinentalExchange (ICE), una borsa specializzata nel commercio di energia. È diventato il primo standard internazionale per determinare i prezzi del petrolio. Dal Mare del Nord per la consegna a gennaio ho fatto domanda 0,59%A $ 80,01.

Equivalente statunitense di un barile di greggio West Texas Intermediate (Petrolio greggio West Texas Intermediate Petrolio greggio West Texas Intermediate Il West Texas Intermediate (WTI), noto anche come Texas Light Sweet, è una variante del petrolio greggio che funge da standard nella determinazione del prezzo del petrolio greggio e come materia prima per i contratti futures sul petrolio con il Nymex (New York Mercantile Exchange). La Borsa è specializzata in energia.) con consegna a dicembre, assemblato da 0,54%A $ 75,74.

🇸🇦”Inizialmente, il mercato ha reagito ai commenti“Dal ministro dell’Energia saudita Abdulaziz bin Salman, che stima che il calo dei prezzi sia il risultato di”Speculatori”, ha commentato Andy Lipow di Lipow Oil Associates.

Gli speculatori sono il problema, non la domanda. La gente dice che la domanda è bassa, ma è una bugia“, ha obiettato il ministro.

Per Andy Lipow, ora, dato il calo dei prezzi del petrolio greggio nelle ultime settimane, sono scesi al di sotto di tale soglia $80 barile, “Il mercato ora si aspetta che l’Arabia Saudita continui i tagli alla produzione fino alla fine dell’anno e forse fino all’inizio del prossimo anno“.

READ  Jeff Bezos, Elon Musk, Bernard Arnault, ...: Ecco l'uomo più ricco del mondo

Il prossimo incontro ministeriale dei membri dell’OPEC+ si terrà il 26 novembre a Vienna, sede dell’alleanza.

L’Arabia Saudita e la Russia hanno riaffermato lo scorso fine settimana che manterranno i tagli alla produzione e alle esportazioni fino alla fine dell’anno. 300.000 barili Forniture giornaliere di petrolio e prodotti petroliferi alla Russia e riduzione della produzione di un milione di barili al giorno all’Arabia Saudita.

È probabile che questi tagli volontari all’offerta vengano estesi al primo trimestre del prossimo anno, dato il calo stagionale della domanda di petrolio all’inizio dell’anno e le continue preoccupazioni sulla crescita economica, sui produttori interessati e sull’OPEC+.“Mantenere un certo prezzo al barile, stimano gli analisti di UBS.

Completa inoltre le riduzioni introdotte dall’inizio di questo maggio ed entrate in vigore fino alla fine del 2024 da nove produttori, tra cui Riad, Mosca, Baghdad e Dubai, per un totale di 1,5 miliardi di dollari. 1,6 milioni di barili Quotidiano.

Resta anche l’OPECOttimismo sulla domanda“L’economia globale”, ha detto martedì a Londra il segretario generale della NATO Haitham Al-Ghais.

c) AFP

sospeso Il petrolio si sta riprendendo leggermente e l’Arabia Saudita dà la colpa agli speculatori

Comunità Prezzo al barile