Luglio 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Club Brugge partecipa ancora e Ronnie Deila tornerà al Celsius con dei dubbi: “È colpa mia”

Il Club Brugge partecipa ancora e Ronnie Deila tornerà al Celsius con dei dubbi: “È colpa mia”

di nuovo lui. “Te lo assicuro, non mangio niente di speciale prima del calcio d’inizioAbu Bakr Quetta ha riso dopo aver segnato il suo settimo gol in questa stagione, che ha reso Troudonir il capocannoniere del campionato professionistico. È vero che il mio gol è venuto dal nulla. Vedo un buco e tento la fortuna. “Penso che sia andato un po’ fuori strada.”

Mentre Andreas Skov Olsen ha aperto le marcature per il Blauw en Zwart dopo la ripresa, il pareggio di Quetta ha negato a Simon Mignolet la porta inviolata. Il portiere del Club Brugge non registra la porta inviolata dal 13 agosto, contro l’Eupen. “Il Sint-Truiden segna nell’unica occasione del secondo tempoLa guardia ha risposto al microfonoUndici dazen. “È amaro, ma dobbiamo fare urgentemente la differenza”.

Per la quarta volta consecutiva (compresa la partita europea contro il Besiktas), la partita contro il Club Brugge si è conclusa con un deludente punteggio di 1-1. Ronny Deila ha iniziato molto bene la stagione con 10 su 12, ma i risultati recenti sono stati molto meno soddisfacenti: il Brugge ha preso solo 6 punti nelle ultime cinque partite di Pro League. “E se condividessimo troppo per un contendente al titolo? SÌ”Lo ha ammesso l’allenatore del club.

Della tornerà a casa questa settimana… quando i suoi uomini andranno in Norvegia per affrontare Bodø/Glimt nella Conference League. Dopodiché lo attenderà un incontro molto acceso a Sklesen. Qualunque cosa accada durante il lungo viaggio in Scandinavia, l’allenatore tornerà a Liegi con dei dubbi. La fiducia non è alta nel nord di Venezia. “Il primo tempo è stato molto bruttocontinuò Della, che per una volta fece fare i turni alla sua squadra. È colpa mia perché abbiamo cambiato il sistema di pressione. Il secondo tempo è andato meglio, ma il Sint-Truiden ha segnato nell’unica occasione che aveva. No, non penso che sia perché abbiamo molti infortuni (Tajon Buchanan e Antonio Nosa non sono ancora disponibili). Tutte le squadre hanno…

READ  "Il mio fidanzato è sdraiato sul pavimento, non si muove", ha ammesso infine Stephen con orrore

Tecnologia:

Club Bruges: Mignolet; Audoy, ​​Michel (86e Skouras), Boyata (46e Spillers), De Cuyper; Skov Olsen, Nielsen (71e Vetelsen), Vanaken, Onydika (46e Balanta), Zinkernagel; Gotgla (71e Thiago).

San Trond: Suzuki; Godeau (84° Janssens), Smits, Van Helden; Hashioka (Anano 80), Eto’o (Fujita 80), Delorge Knepper, Stokers (Yamamoto 70), Bocat; Kaya, Quetta.

governare: Signor LaForge.

Avvertenze: Onedika, Gutgla, Palanta, Kaya.

Obiettivi: Skov Olsen 47 (1-0), Quetta 66 (1-1).