Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I tanti vantaggi della Porsche 928 che non bastavano!

I tanti vantaggi della Porsche 928 che non bastavano!

Nel cuore degli anni '70, in Porsche la situazione era molto chiara: tutta una questione di 911! Questa tendenza mette sicuramente in risalto l'immagine cool della modella, ma a livello commerciale alcune teste pensanti del marchio volevano passare a qualcos'altro. Mentre la leggendaria 911 continuava la sua carriera destinata a durare a lungo, al punto da sembrare eterna, dietro le quinte la gente si dava da fare… Sulla scia della più modesta Porsche 924, il progetto 928 vide una bella esperienza. Lunga gravidanza.

In effetti, ci sono voluti quasi 10 anni prima che Porsche realizzasse le sue ambizioni di una potente vettura con motore anteriore! Al Salone dell'Automobile di Ginevra del 1977 fu presentata ufficialmente la 928. Fin dal primo sguardo era chiaro che questo modello 928 rappresenta una rottura radicale con la sacra 911! Prova di ciò è una linea innovativa e pionieristica, che probabilmente non lascerà nessuno indifferente, abbinata ad un motore V8 da 4,5 litri con 240 cavalli, e una dotazione di serie molto ricca, tra cui servosterzo, chiusura centralizzata delle porte, aria condizionata, ecc. . eccetera.

Il design della 928, che supera gli standard dell'epoca, lo dobbiamo a un ex membro della… General Motors, Anatole Lapin! Sostenitrice delle grandi superfici vetrate, ma anche dei finti fari, in stile Lamborghini Miura! Come spesso accade in questi casi, il risultato è molto attraente… ma anche molto diverso una volta che i fari escono dal nascondiglio! Ad alcuni piace, ad altri meno. Anche.

Le prime impressioni furono buone dal momento in cui la Porsche 928 fu incoronata Auto dell'anno nel 1978, dopo essere stata appena lanciata! Questo titolo dato ad un'auto sportiva rimane eccezionale. Grazie alla distribuzione ideale dei pesi tra i due assi, al cambio manuale a 5 marce o automatico a 3 marce, ai paraurti compatti… e deformabili e al suo rivoluzionario asse posteriore volto a combattere il sottosterzo eccessivo, è vero che la 928 era pieno di “originali!”

READ  cuffie da gioco

Soprattutto perché Porsche aveva molte idee, poiché nel 1979 presentò la 928 S, la cui potenza raggiunse i 300 cavalli. L'inizio di una meravigliosa serie di sviluppi, dal momento in cui venne prodotta la 928 per quasi 18 anni, passando per le versioni S2, S3, S4, GT e GTS, arrivando alla presenza nelle sue viscere di un motore da 5,7 litri con una potenza di 350 cavalli. In ogni caso, il blocco rimase un V8 che resistette ai clienti che si limitavano a insultare il leggendario 6 piatto della 911.

Guidare una 928 non è una sorpresa. E onestamente generoso. Qui si tratta di un motore 8 cilindri che non cerca di far parlare la polvere, ma permette piuttosto al suo proprietario di percorrere chilometri nelle migliori condizioni. Una spiegazione per una certa mancanza di carattere sul lato meccanico può essere trovata nel periodo di gestazione del modello, nel pieno della crisi petrolifera. La potenza sfrenata e i motori ad alto consumo di carburante non erano al passo con i tempi. Anche se questa vettura pesa in media più di 1.500 chili, nell'uso normale vanno bene quindici litri ogni 100! È vero che la macchina può viaggiare a velocità fino a 270 km/h!

Alla Porsche 928, infatti, non mancavano le forze per persuadere e sedurre. Il suo unico difetto è senza dubbio quello di appartenere a quelle che alcuni chiamano PMA, le Porsche a motore anteriore! Proprio come i 924, 944 e 968. Modelli che a volte vengono evitati, spesso trascurati, addirittura trascurati dagli appassionati del marchio che giurano solo sulla 911! Il risultato: come le sue sorelle, la 928 a volte ha resistito male al tempo, una tendenza che questo esempio non conferma in alcun modo.

READ  Commenta Effacer Ou Vider Le Cache DNS di Google Chrome

Nel 1995 la Porsche smise completamente di produrre la 928, i cui ultimi modelli furono assemblati a mano. In totale, sono state immesse sulle strade quasi 61.000 unità. Abbiamo dovuto aspettare l'arrivo della Panamera per vedere Porsche riconnettersi in qualche modo alla filosofia che prevaleva quando fu immaginata la 928, un'auto grande e orientata alla famiglia. (Vincenzo Francine)