Aprile 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Medio Oriente: verso un cessate il fuoco a Gaza? Domenica riprenderanno i negoziati tra Israele e Hamas

Guerra in Medio Oriente: verso un cessate il fuoco a Gaza?  Domenica riprenderanno i negoziati tra Israele e Hamas

I colloqui per il cessate il fuoco tra Hamas e Israele sono ripresi domenica 3 marzo al Cairo, in Egitto. Un accordo sembra possibile.

I negoziati per la tregua nella Striscia di Gaza sono ripresi al Cairo domenica 3 marzo, secondo due fonti della sicurezza egiziane. Un alto funzionario ha detto a Reuters che una delegazione palestinese di Hamas è arrivata in Egitto. Il funzionario ha aggiunto che questa delegazione è guidata dal vice capo di Hamas a Gaza, Khalil al-Hayya.

Secondo un alto funzionario americano, un accordo sarebbe possibile se Hamas accettasse di liberare gli ostaggi. “Gli ostaggi devono essere liberati”Questo alto funzionario ha detto durante una telefonata. “L’accordo è sostanzialmente raggiuntoEgli ha aggiunto che è previsto l'arrivo al Cairo anche di una delegazione israeliana per partecipare ai colloqui.

Entrambi i campi chiedono un cessate il fuoco

La pressione internazionale per questo cessate il fuoco è aumentata, mentre, secondo le autorità sanitarie di Gaza, più di 30.000 palestinesi sono stati uccisi dall’attacco a Gaza del 7 ottobre. Le Nazioni Unite hanno inoltre avvertito che un quarto della popolazione di Gaza è ora a rischio di carestia.

Le delegazioni di Israele e Hamas hanno notato che l'incidente avvenuto giovedì 29 febbraio durante la distribuzione di aiuti alimentari vicino a Gaza City, durante il quale, secondo le autorità di Gaza, più di 100 palestinesi sono stati uccisi dal fuoco israeliano, non ha rallentato giù. Hanno abbandonato i colloqui e si sono addirittura affrettati a cercare una svolta.

Quanti ostaggi sono stati rilasciati?

Israele ha attribuito la maggior parte delle morti alla folla che si era radunata attorno ai camion degli aiuti, affermando che le vittime erano state calpestate o schiacciate. Fonti egiziane hanno affermato che le due parti hanno concordato la durata della tregua a Gaza, nonché il rilascio di ostaggi e prigionieri, aggiungendo che il raggiungimento dell'accordo richiede ancora una base per concordare il ritiro delle forze israeliane dal nord della Striscia di Gaza. e la Striscia di Gaza. Il ritorno dei suoi abitanti.

READ  Carciofo, pianta in pericolo? | cibo

La questione centrale in discussione è quanti ostaggi verranno rilasciati da Gaza e quanti palestinesi Israele rilascerà negli scambi congiunti.