Gennaio 24, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Google Play Store: 3 passaggi da seguire per proteggersi dalle app dannose

Una nuova falla nei meccanismi di sicurezza di Android ti ricorda di fare sempre attenzione prima di scaricare e utilizzare l’app. Seguendo alcuni semplici consigli, è possibile ridurre il rischio di furto di dati personali.

Non tutte le app del Play Store sono uguali. Come spiegato dal sito specializzato ThreatFabricNel novembre 2021 sono state scoperte 12 app dannose sul Google Play Store. Questi hanno lo scopo di rubare dati bancari e personali e possono registrare l’input dello schermo e della tastiera.

nonostante Tutte le misure di sicurezza implementate da GoogleLo spyware continua a prosperare su Android grazie alla popolarità del sistema in tutto il mondo.

Queste applicazioni (elenco completo dei programmi interessati Dettagliato su ThreatFabricHo anche usato metodi particolarmente ingannevoli. Si sono travestiti da software perfettamente legittimo da elencare sul Google Play Store, prima di pubblicare un aggiornamento contenente codice dannoso. Sono stati presi di mira solo utenti specifici, il che rende più difficile il processo di rilevamento.

Queste minacce altamente mirate ricordano che nessun sistema informatico è immune e che dovresti osservare alcune semplici regole di sicurezza prima di installare qualsiasi app sul tuo smartphone.

Se stai cercando un’app semplice per scansionare un codice QR o scansionare un documento PDF, ad esempio, evita di installare la prima app che ti capita. Prima di effettuare la selezione, controlla chi sta modificando l’app e quanti download ha accumulato. Queste informazioni sono disponibili nei fogli di download dell’applicazione.

Alcune informazioni da verificare prima di scaricare un’app // Fonte: screenshot di Numerama

Se un’app viene scaricata troppo poco, ci sarà meno interesse per essa e quindi meno possibilità che gli utenti di Internet rilevino potenziali imbrogli nel codice. Preferisci le app di sviluppatori noti e affidabili, per quelli impiegati da aziende oscure che spesso inondano l’App Store con un sacco di app “strumento” non così utili. Dai un’occhiata ai commenti Può anche essere utile per determinare se un’app è legittima o piena di pubblicità e altro malware.

L’abbiamo già richiamato alla fine di novembre 2021, iDovresti prestare molta attenzione ai permessi che concedi alle tue app. Più autorizzazioni ha un’app, più può mettere radici nel tuo sistema e potenzialmente infettarti.

Concedi alle app che installi solo le autorizzazioni assolutamente necessarie. Se un’app ti chiede di scaricare un aggiornamento da un sito di terze parti (come nel caso delle app spia installate da ThreatFabric), fai attenzione. Consentire a un’app di installarne un’altra o di scaricare un file di aggiornamento dal Web è il modo migliore per non ricevere un virus. Quindi presta particolare attenzione a questo punto.

Come verificare se l’app ha il diritto o meno di installarne un’altra // Fonte: screenshot di Numerama

In generale, fai attenzione a tutte le app che richiedono molte autorizzazioni.

Se hai una vecchia app sul telefono che non usi da anni, è ora di eliminarla. Come abbiamo visto, a seconda degli aggiornamenti, alcune app possono diventare dannose. La pulizia delle app installate sul telefono è un buon modo per assicurarsi che i vecchi programmi installati nel 2014 non vengano utilizzati segretamente sui dati personali.

In generale, installa le app con moderazione. Gli app store sembrano infinite fosse di software gratuito, divertente o facile da usare, ma dal momento che non installerai nulla sul tuo computer, non installare nulla sul tuo telefono.

Condividi sui social

Continuazione del video

READ  Operazione Risky 24 novembre: la NASA cercherà di deviare un doppio asteroide