Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ciné Qua Non di Vic-Fezensac propone ora il cinema italiano

essenziale
Nell’ambito della mostra “Ciao Italia! Questi immigrati italiani che hanno creato la Francia”, il cinema Vic-Fezensac propone la proiezione di “Médée”.

“Médée” del regista italiano Pier Paolo Pasolini debutta oggi al Ciné Qua Non alle 20:30. Immerge il pubblico nella mitologia greca. Saranno presenti Focolare Furlan de Vouscogne, presidente dell’associazione, e Italo Scaravetti. Il film è previsto nell’ambito della mostra “Ciao Italia! Questi immigrati italiani che hanno creato la Francia”, prodotta dal Museo Nazionale di Storia dell’Immigrazione, presso il Palais de la Porte-Torre di Parigi. La mostra è visitabile presso l’archivio dipartimentale di Gers ad Auch fino a venerdì 16 dicembre (Informazioni 05.62.67.47.67) lo considera un secolo di immigrazione italiana in Francia tra il 1860 e il 1960. È integrato da “Regards sur le Gers” prodotto dagli archivi dipartimentali, ma anche da workshop, conferenze e incontri attualmente tenuti nel dipartimento.

Anemia

Così oggi, il cinema di Vic-Fezensac apre nel cinema italiano con la proiezione del film dal titolo “Médée”. È un peplo italo-tedesco del 1969 diretto da Pier Paolo Pasolini. Ha come protagonista Maria Callas. Si tratta di un libero adattamento del mito greco di Medea, Giasone e gli Argonauti, e più precisamente della versione data da Euripide nel 431 a.C. In “Medea”, Pasolini mette in scena l’incontro di due culture in paesaggi impressionanti. L’incompatibilità di queste culture culmina nella sanguinosa tragedia tra i protagonisti, il pratico greco e razionalista Giasone e la primitiva e animista sacerdotessa Medea.