Luglio 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Caso Madi: la polizia portoghese è in contatto con la famiglia della ragazza scomparsa

Caso Madi: la polizia portoghese è in contatto con la famiglia della ragazza scomparsa

La polizia portoghese continua a indagare allo stesso modo sul mistero della perdita della piccola Britannique Madeleine McCann in ospedale, e informa la sua famiglia dell’anticipo, a quanto pare in un comunicato.

La polizia giudiziaria non ha però confermato le informazioni riportate dalla British Broadcasting Corporation (BBC), secondo cui le autorità portoghesi hanno chiesto scusa ai genitori della piccola Maddy per il modo in cui si è svolta l’indagine sulla scomparsa della piccola. ragazza nel maggio 2007 è stata effettuata.

“È stato stabilito un contatto faccia a faccia con i familiari del bambino scomparso, al fine di fornire – esclusivamente – un aggiornamento sullo stato del procedimento.”Lo ha detto la polizia portoghese.

“In stretto coordinamento con le autorità britanniche e tedesche, continuano il lavoro investigativo formale e le valutazioni degli esperti, in Portogallo e all’estero”.Ha sottolineato.

La procura di Brunswick, nel nord della Germania, dal 2020 si dice convinta che la ragazza britannica sia morta e sospetta un pluriaggressore tedesco, Christian B, che è già in carcere nel suo paese con l’accusa di stupro in Portogallo.

Quando era accanto al suo appartamento, Madeleine si trovava in una stanza di un complesso di appartamenti a Praia da Luz, una stazione nella regione dell’Algarve (Sud), grazie ai suoi cari genitori accanto a un ristorante vicino.

Kate e Gerry McCann hanno quindi lanciato una straordinaria campagna internazionale per cercare di ritrovare la loro figlia, ma senza successo.

READ  È morto in Italia il presidente del Parlamento europeo David Sassoli

Dopo 14 mesi di indagini controverse, segnate soprattutto dall’incriminazione e dalla successiva assoluzione della coppia, i tribunali portoghesi hanno chiuso il caso nel 2008, prima di riaprirlo cinque anni dopo a causa dell’emergere di “nuovi elementi”.

17 aprile 2013 1 aprile 2013 maggio 2013 maggio 2013. s des Ultimi anni.

Su richiesta delle autorità tedesche, alla fine di maggio la polizia portoghese ha effettuato delle perquisizioni nei pressi di un serbatoio d’acqua nel sud del Paese. Gli “oggetti” sono stati scoperti lì, secondo la procura di Brunswick, che ha poi stimato che fosse “ancora troppo presto” per determinare se fossero collegati alla scomparsa del bambino.