Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Statuine di Star Wars del 1978 vendute per più di 1.200 euro”: boom del mercato dei giocattoli antichi

“Statuine di Star Wars del 1978 vendute per più di 1.200 euro”: boom del mercato dei giocattoli antichi

La stella del cinema quest’estate era di plastica. Non un attore operato, ma una bambola degli anni ’60: la mitica Barbie. Oggi i giochi d’infanzia di tutti, a seconda della generazione, stanno vivendo una vera e propria rinascita di popolarità. Una nuova attrazione che potrebbe non essere lontana dall’enorme successo di Mattel. I giochi delle epoche precedenti sono sempre stati apprezzati da alcuni appassionati. Ma per un certo periodo questo interesse andò oltre la cerchia dei collezionisti. Alcuni negozi sono addirittura specializzati in questo campo. “Abbiamo appena festeggiato il nostro 5° anniversario e presto aprirà il nostro 4° negozio a Louvain-la-Neuve“, spiega Mustafa Darwish, direttore di Super Gaby Games, il cui primo negozio si trova nella Chaussée d’Ixelles a Bruxelles, una vera e propria caverna di giocattoli e videogiochi per Alibaba.

Questa tendenza si conferma ben oltre i confini della capitale: sempre più persone cercano di acquisire economicamente i ricordi dell’infanzia. “Molte persone vogliono ritrovare il gioco che avevano e hanno perso, o al contrario, il gioco che sognavano di avere ma non hanno mai ottenuto. Ora che sono adulti possono finalmente permetterselo“, dice Pascal Nielsen, direttore del negozio World Toys, nel centro di Marche-en-Famenne. Anche qui gli scaffali sono pieni di tesori di altre epoche. Infatti, mentre è possibile regalarsi per poche decine di euro , i prezzi di alcune cose stanno aumentando in modo significativo, a volte a seconda della loro rarità e dello stato di conservazione.

Commercio eterno

La clientela retrospettiva è composta principalmente da persone tra i 30 ei 40 anni. “Soprattutto quelli risalenti agli anni ’80, i giochi legati ai cartoni animati e ai film di quell’epoca sono i più venduti. Recentemente ci è stato chiesto di chi appartiene agli anni ’90“, spiega il responsabile di Super Gaby Games. I più venduti infatti sono i prodotti derivati, soprattutto figurine snodabili. Teenage Mutant Ninja Turtles, He-Man, Star Wars, ma anche tutti i cartoni animati del Club Dorothée, e Dragon Ball nella In primo piano perché all’epoca questi giocattoli riempivano gli scaffali dei negozi, ma anche perché fungevano facilmente da oggetti decorativi”.Recentemente, un avvocato del Brabante Vallone è venuto qui per acquistare una statua di Goldrake risalente al 1978. Desiderava moltissimo mettere la statua originale nel suo ufficio.“, ricorda il direttore di World Toys.

© Dott

Anche altri tipi di giocattoli, come automobili, bambole, ecc., sono molto popolari, ma non nella stessa misura. “Alcuni dei popolari giochi da tavolo MB o Ravensburger dell’epoca ebbero un certo successo, perché non erano facili da trovare o perché talvolta erano realizzati con materiali più nobili dell’epoca.Mustafa Darwish aggiunge. Regolare: molti classici dei giochi da tavolo vengono pubblicati ancora oggi. Per quanto riguarda gli immortali pezzi Lego o Playmobil, sono difficili da trovare, perché pochi di loro hanno conservato la scatola e tutti gli elementi.

READ  Un accessorio N64 ora vende per diverse migliaia di euro

Vecchio, sì, finto retrò, mah

I vecchi giocattoli, come le macchinine di metallo o i soldatini, ad esempio, non piacciono al grande pubblico. “La mia clientela è composta principalmente da collezionisti di una certa età, dice Roman Mandrini, direttore di Nostalgia, nel centro della Capitale. A differenza di altri oggetti da collezione, come i francobolli, i giocattoli antichi si esauriscono sempre. Ma non ho notato nessun particolare rinnovato interesse.

D’altra parte, un altro grande successo del genere, con le figurine, è riportare in auge giocattoli, console e videogiochi di altre generazioni. “Il pubblico è prevalentemente maschile. Se oggi tutti giocano, a quel tempo il pubblico target era costituito principalmente da ragazzi e adolescenti, Scritto da Mustafa Al-Darwich. I giovani di oggi sono interessati a scoprire vecchie versioni dei giochi che amano, che esistevano già a volte vent’anni fa, come Pokemon“.

Anche i produttori hanno capito il successo del vecchio modello. Molti di loro ora offrono ristampe “vintage” dei loro giochi di altre epoche: design più semplici, materiali meno elaborati, packaging diversi e, cosa importante per i fan, riprodotti in modo simile. “È interessante perché ti permette di acquistare per una trentina di euro un gioco che nella versione originale costa 300 o 400 dollari. Ma i fondamentalisti e gli entusiasti non lo vogliono“, sottolinea Pascal Nielsen.

Questa moda influenzò anche i giochi da tavolo. Puoi trovare Uno o Monopoly dal look vintage. Ma anche questa volta queste uscite non raggiungono un pubblico molto vasto. “Per le scatole con design più vecchi o meno recenti, le vendite non sono eccezionali. D’altra parte, le edizioni del 20° o 40° anniversario di un gioco che ha attraversato i secoli vanno sempre molto bene.“, precisa Olivier Vieux, direttore dei negozi Le Zèbre à Pois.

READ  Dopo aver mancato la Luna, il lander americano scomparve nell'atmosfera terrestre

Mario Cash

Nonostante questa crescente popolarità, riempire gli scaffali con queste antichità rimane una sfida importante. “Esaminiamo i forum, siamo nei mercatini delle pulci, nelle fiere dell’antiquariato, nei mercati azionari… dobbiamo cercare molto“, afferma il direttore di Super Gaby Games. “Ho contatti in Canada, USA e Giappone che mi cercanoScritto da Pascal Nielsen. Ma non è sempre facile acquistare al prezzo giusto, perché cerco di restare al di sotto dei prezzi di eBay e del web“Fortunatamente, dato l’attuale successo dei giocattoli retrò, sempre più persone svuotano le soffitte e portano scatole di merce, mentre non sono i collezionisti a separarsi dai loro tesori.”Non molto tempo fa, un uomo di Liegi mi ha regalato la sua collezione di giocattoli, figurine e navi di Star Wars del 1978 ancora imballati. Ho dovuto incaricare un esperto per stimare il tutto e alcune statue sono costate più di 1.200 euro ciascuna.

Buoni investimenti, le partite di ieri? Sì, ma solo se scegli saggiamente. “Bellissimi giocattoli di grandi dimensioni, in ottime condizioni, continueranno ad aumentare di valore nel corso degli anni“, conferma Marchois.Come le automobili o gli orologi, alcuni giocattoli o videogiochi sono un rifugio sicuro. Aggiungiamo Super Gabby Games. Mario o Zelda su Super Nintendo in ottime condizioni, possono raggiungere prezzi folli. A volte compriamo giocattoli o giochi per 10 volte quello che la gente si aspettava.