Aprile 17, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Polar ha lanciato Grit X2 Pro, il suo orologio outdoor di fascia alta con display Amoled e mappe migliorate.

Polar ha lanciato Grit X2 Pro, il suo orologio outdoor di fascia alta con display Amoled e mappe migliorate.

Dire che il recente Vantage V3, il primo orologio Polar con display e mappatura Amoled, abbia praticamente convinto il mercato sarebbe un tradimento della verità. Ci sono troppi errori hardware e la prima esperienza con la mappatura non è stata sufficientemente riuscita per fare davvero la differenza e poter affrontare l'outdoor.

Ma questo non basta per far desistere il marchio finlandese, che ha appena lanciato sul mercato il Polar Grit X2 Pro. Anche qui le promesse sono grandi.

Ecco cosa dice il brand: “Questo è l'orologio per sport all'aria aperta più premium di Polar fino ad oggi, concentrando decenni di scienza, innovazione e dedizione in un accessorio elegante con un design robusto e una costruzione premium, adatto a tutte le situazioni.

Fartlek, il nuovo podcast belga sulla corsa

Non abbiamo ancora avuto la possibilità di testarlo, ma in effetti sembrano esserci diversi miglioramenti significativi che rendono il Grit X2 Pro l'orologio preferito per l'allenamento all'aperto. Questo è chiaramente un orologio di fascia alta, molto più del Vantage V3. Inoltre si colloca ben al di sopra del livello dei prezzi, con il prezzo offerto a € 749,90 (in vendita dal 3 aprile). Si tratta di un prezzo elevato per una vasta gamma di orologi da corsa, anche quelli progettati per la corsa. Quindi Bolar dovrà mantenere le sue promesse per riuscire a convincere.

Il Polar Grit X2 Pro ha un esterno abbastanza riuscito. ©Polare

Schermo AMOLED

La grinta polare La dimensione della cassa qui è 49 mm o 2 mm in meno. Presenta in particolare un vetro zaffiro, ti consente di scendere fino a 100 metri sott'acqua e ha un aspetto robusto e segni di bussola sulla lunetta.

READ  Audi R8 GT (2022). Una serie limitata radicale prima della fine di V10

Anche Polar sembra aver rinunciato ai touchscreen Amoled, che sono più luminosi ma consumano energia e talvolta sono meno leggibili a seconda delle condizioni di luce solare. Una questione di gusti e priorità.

Il marchio dichiara un'autonomia fino a 57 ore in modalità solo GPS e 43 ore in modalità GNSS multifrequenza. Questo è più dell'Epix Pro, il modello di fascia alta di Garmin con display Amoled. Ma i nostri test del Vantage V3 hanno mostrato quanta energia potrebbe consumare il display Amoled di Polar quando abbiamo selezionato la modalità “sempre attivo” nell'Attività. Quindi preferiamo avere circa 25 ore di attività con questo utilizzo. Essendo un orologio connesso, l'orologio dovrebbe essere in grado di funzionare per 10 giorni senza ricarica, e questo ovviamente dipende dall'utilizzo.

Mappatura migliorata

Rispetto al primo disegno Polar del Vantage V3, i piccoli difetti sembrano essere stati corretti. Innanzitutto il fatto che la luminosità della scheda non rimane sempre al massimo, come nel caso della V3, con ripercussioni sull'autonomia. Un'altra correzione importante: il percorso completato viene visualizzato sulla mappa, anche senza essere nel Track Tracking, che dovrebbe essere sempre effettuato tramite l'importazione da Komoot. Per vedere se la mappa proposta consente di definire piccoli percorsi che rappresentano un punto di mappatura sull'aereo.

Promesse di miglioramenti nella mappatura polare ©Polar

Tra i miglioramenti che rendono questo orologio un riferimento esterno, notiamo anche l'accesso ai dati di velocità verticale, sempre apprezzati dai corridori. Grinta