Aprile 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Svizzera apre la porta al dibattito davanti alle Nazioni Unite per formare un gruppo di esperti sulla geoingegneria solare

La Svizzera apre la porta al dibattito davanti alle Nazioni Unite per formare un gruppo di esperti sulla geoingegneria solare

L’Assemblea delle Nazioni Unite per l’Ambiente, che inizierà i suoi lavori la prossima settimana a Nairobi, promette discussioni vivaci. E per una buona ragione: la Svizzera propone questa organizzazione globale “Raccoglie informazioni sulle ricerche attuali nel campo Geoingegneria solare “E creare un gruppo consultivo che possa suggerire opzioni future”.

Tuttavia, questo approccio, che mira a riflettere parte del calore e della luce del sole nello spazio inviando molecole di anidride solforosa nell’atmosfera – riproducendo l’effetto di una massiccia eruzione vulcanica – è un argomento controverso a causa del suo potenziale impatto sul cibo. e biodiversità. Disuguaglianza globale e sicurezza.

Entro il 2022, circa 500 scienziati hanno firmato un appello per vietare la geoingegneria solare, che non prevede finanziamenti pubblici, pubblicazioni, brevetti, esperimenti o sostegno nei forum internazionali.

Il resto è sotto questo annuncio


La natura si prende il suo tempo..
Metti mi piace a questo annuncio!


La natura si prende il suo tempo..
Metti mi piace a questo annuncio!

Il mitico Orient Express: un sogno senza fine

Cornice per evitare il selvaggio west?

Per il Programma ambientale delle Nazioni Unite, “La ricerca è necessaria” Al fine di garantire a “Monitoraggio multilaterale delle tecnologie emergenti che cambiano il pianeta” – Chi può fare altrimenti? “Sono sviluppati e testati separatamente da governi potenti o individui miliardari”. (Guardiano22 febbraio 2024).

Pertanto, la precedente proposta avanzata dalla Svizzera di studiare la geoingegneria durante l’Assemblea delle Nazioni Unite per l’ambiente nel 2019 è stata bloccata, secondo i nostri colleghi, dagli Stati Uniti e dall’Arabia Saudita – forse perché questi due paesi “Voleva condurre ricerche su queste tecnologie senza essere soggetto a censure o normative internazionali”.

Il resto è sotto questo annuncio

Esempio emblematico del “selvaggio West” che potrebbe nascere da questo status quo, la startup americana Make Sunsets sta già vendendo “Crediti di raffreddamento.” (modellato sui crediti di carbonio legati alla piantumazione di alberi) e ne chiede l’attuazione “Test all'aperto” E in Messico, il paese il cui governo in seguito vietò tali esperimenti sul suo territorio…

“Pendenza molto scivolosa”

“Ci sono aree che la comunità internazionale ha giustamente deciso di vietare, come l'eugenetica, la clonazione umana e le armi chimiche. La geoingegneria solare ha il suo posto in questa lista e deve aggiungersi rapidamente, prima che conversazioni apparentemente innocue sulla governance ci portino lungo una strada molto scivolosa. percorso.La pendenza verso lo schieramento.Lei difende Mary Church, del Centro per il diritto internazionale dell'ambiente (CIEL), citata dai media britannici.

Il resto è sotto questo annuncio


La natura si prende il suo tempo..
Metti mi piace a questo annuncio!


La natura si prende il suo tempo..
Metti mi piace a questo annuncio!

Tuttavia, va notato che un’altra istituzione delle Nazioni Unite, l’UNESCO, ha già lavorato su questo argomento. La Commissione Globale per l’Etica della Conoscenza Scientifica e della Tecnologia (COMEST) ha già presentato il suo rapporto Primo rapporto sull’etica dell’ingegneria climatica (Geoingegneria solare e decomposizione dell’anidride carbonica) nel novembre 2023 – a seguito della consultazione GEO – poco prima della COP28.

L’ingegneria climatica può farlo “Compromettere le politiche climatiche esistenti e rallentare i finanziamenti per misure essenziali per ridurre le emissioni di anidride carbonica e gli sforzi di adattamento”.Il rapporto lo conferma, sottolineando anche i rischi “Esacerbare la disuguaglianza su scala globale: i paesi più ricchi hanno maggiori probabilità di utilizzare queste tecnologie mentre i paesi meno fortunati non avranno la capacità finanziaria e potrebbero subirne le conseguenze”.

Il resto è sotto questo annuncio

Solo cinque anni per la piccola editoria

“un'esperienza [de géoingénierie solaire] Potrebbero essere utilizzati solo pochi chilogrammi di particelle, mentre una diffusione che potrebbe rallentare significativamente o addirittura invertire il riscaldamento globale comporterebbe milioni di tonnellate all’anno, una differenza di dimensioni di un miliardo di tonnellate.Recentemente, ricercatori americani dell’Università di Chicago e della Harvard Kennedy School hanno confrontato (Revisione della tecnologia del MIT5 febbraio 2024), sostengono essi stessi la moratoria.

La loro analisi suggerisce che un paese o un gruppo di paesi potrebbe lanciare un’implementazione su piccola scala della geoingegneria solare in meno di cinque anni, portando a “Cambiamenti innegabili nella composizione della stratosfera.”

Avvertono che ciò potrebbe portare a… “Una risposta brutale sconvolgerebbe la geopolitica climatica e minaccerebbe la stabilità internazionale”.è probabile che rappresenti “Un trampolino di lancio per un’implementazione su larga scala” Ed essere “Viene sfruttato dagli interessi dei combustibili fossili che cercano di rallentare il compito essenziale di ridurre le emissioni”.