Maggio 20, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Francia è al quarto posto

primario

  • La classificazione effettuata all’interno dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico rivela quali paesi si preoccupano di più per la loro popolazione con ritardo mentale
  • La Francia è in fondo al podio al quarto posto

Il numero di ore dedicate al tempo libero e al benessere e l’alto livello di spesa sanitaria: è questo che consente alla Francia di occupare il quarto posto su 26 nella classifica collocata dal sito William RussellSpecializzato in assicurazioni sanitarie internazionali.

Anche la sicurezza di tutti è stata messa in atto Soprattutto male Durante la pandemia di coronavirus, il sito ha esaminato dove i 26 paesi membri dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) hanno fornito questo aspetto della salute e del benessere psicologico dei loro residenti.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce la salute mentale comeUno stato di benessere in cui una persona è in grado di riconoscere i propri punti di forza, affrontare la normale pressione sociale, lavorare sodo e contribuire alla società“.

William Russel ha assegnato un punteggio su dieci a ciascuno dei fattori considerati, prima di creare una media per dare un punteggio finale, sempre su dieci.

6.40 su dieci

I primi quattro paesi con la migliore assistenza sanitaria mentale al mondo sono l’Europa: Svezia (con un punteggio di 7,13 su dieci), Germania (6,60) e Finlandia (6,47). La Francia arriva quarta con un punteggio di 6,40 su dieci.

I fattori considerati includono: orario di lavoro, disponibilità di spazio verde, precipitazioni e temperature medie, tempo libero e personale e spesa pubblica per la salute mentale.

In quest’ultima area, Norvegia e Germania sembrano essere in testa alla classifica. “ È necessario un livello più elevato di finanziamento pubblico per i servizi di salute mentale per fornire linee di assistenza alle persone con problemi di salute mentale. La Francia ha il livello più alto di spesa per la salute, destinando il 15% del suo budget per la salute mentale agli ospedali psichiatriciIl sito conferma.

READ  Bollettino meteorologico. Perché il rischio siccità di quest'anno in Francia è sempre più importante

Inoltre, la settimana lavorativa massima di 35 ore e il diritto alla parte, che è quello di garantire il diritto dei dipendenti a non essere tenuti a rispondere a richieste professionali al di fuori di determinati orari, hanno permesso alla Francia di elaborare il proprio TIN:

« Con questo livello di legislazione per i lavoratori, non sorprende che abbiano una media di 16,4 ore al giorno per rilassarsi e riprendersi. “, Luogo.

La Svezia è in testa

Secondo questa classifica, la Svezia è al primo posto, con un punteggio positivo di 7,13 su 10 per la salute mentale. “Il paese nordico si è classificato al primo posto per percentuale di spazio verde, ospitando le lussureggianti foreste di conifere che occupano la maggior parte del suo territorio, fornendo un ambiente ideale per il relax e il benessere mentale.‘Possiamo leggere sul sito.

Segue la Germania, con un punteggio di 6,6 su 10″.Il paese dell’Europa centrale sta lavorando duramente per eliminare lo stigma legato alla malattia mentale e fornisce un’ampia rete di supporto e programmi per aiutare a integrare le persone con malattie mentali nella società.

La Finlandia occupa i primi tre posti con un punteggio di 6,47 su 10. La Finlandia si classifica bene per fattori ambientali, spazi verdi e scarse precipitazioni. “La Finlandia ha un sano equilibrio tra lavoro e vita privata, classificandosi tra i primi dieci sia per il minor numero di dipendenti che lavorano per lunghe ore sia per la maggior parte del tempo trascorso nel tempo libero”.

Più strumenti nel settore

Riconoscendo le conseguenze dell’epidemia sulla salute mentale dei francesi e dei loro più piccoli, Emmanuel Macron ha invitato, lo scorso settembre, a destinare maggiori risorse in questo settore.

READ  Il commissario per la salute e il benessere denuncia l'ambiguità della salute pubblica

Dal 5 aprile, otto sessioni con lo psicologo possono ora essere rimborsate dalla Social Security per tutti i pazienti di età superiore ai 3 anni. Nelle “Indicazioni del medico”, possono consultare uno psicologo elencato sul sito “MonPsy », e beneficiare del colloquio di valutazione e di sette sessioni di follow-up all’anno, grazie all’assicurazione sanitaria.