Luglio 14, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Due giocatori israeliani si rifiutano di giocare una partita in Turchia a causa di un minuto di silenzio per la Palestina

Due giocatori israeliani si rifiutano di giocare una partita in Turchia a causa di un minuto di silenzio per la Palestina

Sabato pomeriggio, il club turco Antalyaspor era senza due dei suoi giocatori per affrontare il Gaziantep. Secondo diversi media turchi, infatti, i due giocatori israeliani del club di Antalya, Ramzi Saffuri e Sagiv Jehezkel, si sarebbero rifiutati di giocare a causa di un minuto di silenzio organizzato in onore delle vittime palestinesi – e non delle vittime dei due campi – . a Gaza.

“Le cattive notizie da Israele hanno reso quasi impossibile giocare a calcio”, hanno scritto i giocatori in un comunicato pubblicato dal media israeliano Sport 5. “Il gruppo rispetta la nostra richiesta e ci sostiene pienamente a questo riguardo”. Inoltre, ci è stato fatto notare che domani (questo sabato, ndr) si terrà una cerimonia di condanna dello Stato d’Israele in occasione della partita e, come giocatori della Nazionale, “non abbiamo intenzione di partecipare né tanto meno essere in campo.”

Una decisione che sarebbe stata ben accolta all’interno del loro club, secondo loro: “Lo abbiamo chiarito ai dirigenti del club e loro rispettano la nostra decisione. L’atteggiamento qui nei nostri confronti è molto caloroso e rimarremo tra coloro che costruiranno nuovi ponti nei bei giorni a venire. I nostri cuori e i nostri pensieri sono con i nostri fratelli e sorelle in Israele”.

READ  I belgi all'estero: Lens e Openda estromettono il Bremes per 10 a 11 e si avvicinano alla Champions League