Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Abbiamo testato le vitamine Pure C che potenziano il sistema immunitario

Abbiamo testato le vitamine Pure C che potenziano il sistema immunitario

Charlotte, 32 anni, redattrice di bellezza presso Flair, ha sviluppato le sue abilità nel trucco trascorrendo ore a guardare tutorial e ha anche completato un corso di trucco. Ha un amore incondizionato per la pelle sana e luminosa e il trucco naturale. Non c’è niente che la rilassi di più che organizzare i suoi prodotti nell’armadietto del bagno.

Solidpharma Vitamine pure C – 8/10

Prezzo/qualità

Una confezione da 36 compresse costa 8,37 euro, il che mi sembra un prezzo del tutto ragionevole.

Leggi anche: La crema Bioderma Atoderm è ideale per la pelle atopica pruriginosa

Come funziona?

Queste compresse contengono un’elevata dose di vitamina C, assunte una volta al giorno. Questa vitamina supporta il sistema immunitario e ha effetti benefici anche sulla pelle. Ad esempio, stimola la produzione di collagene e aiuta le cellule della pelle a resistere meglio agli influssi esterni dannosi.

Punti forti

  • Essendo una persona che odia ingoiare capsule grandi, adoro queste compresse.
  • Il gusto agrumato è molto gradevole.
  • Se hai difficoltà ad assorbire la vitamina C attraverso il cibo, questo integratore è facile da assumere.
  • La vitamina C supporta il tuo sistema immunitario e protegge le tue cellule (e quindi la tua pelle) da influssi esterni dannosi come i raggi UV e l’inquinamento.
  • Contribuisce inoltre alla produzione di collagene, che rassoda la pelle.

Punti deboli

È difficile giudicare se qualcosa rafforza o meno la tua resistenza immunitaria. Ma se può avere un impatto positivo e non mi costa troppo, né in termini di portafoglio né di impegno richiesto, mi dico che se non aiuta, almeno non farà male.

Lo comprerei di nuovo?

SÌ.

READ  Meta apre ampiamente il proprio modello di intelligenza artificiale, il concorrente di OpenAI e Google

Leggi anche: