Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il buco nero si risveglia dopo 20 anni di sonno

Il buco nero si risveglia dopo 20 anni di sonno

Secondo quanto riferito, il buco nero supermassiccio nella costellazione della Vergine è rimasto dormiente per due decenni ed è tornato attivo. BFMTV . All’improvviso ha cominciato a brillare, illuminandone il cuore, secondo le conclusioni dell’Osservatorio Europeo Australe (ESO) pubblicate martedì 18 giugno 2024 sulla rivista. Astronomia e astrofisica. “Un fenomeno mai osservato prima in tempo reale!”assicura l’ESO su X.

300 milioni di anni luce dalla Terra

Le osservazioni risalgono al dicembre 2019, quando gli scienziati hanno condotto ricerche utilizzando osservatori spaziali e terrestri, incluso il Very Large Telescope (VLT), per comprendere con precisione la natura di questo lampo all’interno della galassia SDSS1335+0728, situata a 300 milioni di luci -anni dalla Terra. Scienze del futuro .

Capire esattamente cosa sta succedendo all’interno di questi nuclei galattici attivi non è facile. La maggior parte delle galassie contiene al centro un enorme buco nero. È invisibile, da qui il suo nome. La sua forza gravitazionale è così forte che impedisce a tutta la luce di fuoriuscire. Può essere visto solo quando inghiotte la materia circostante, come una stella. Poi vediamo una forte emissione di luce. Questo è il processo di rottura della marea.

“Questo comportamento non ha precedenti.”

Per gli studiosi, “L’opzione più realistica” Servendo “Attivare un buco nero supermassiccio in tempo reale”Secondo l’astronomo cileno Lorena Hernandez Garcia. “Questo comportamento non ha precedenti.”ha aggiunto l’astronomo e primo autore dello studio. Questo buco nero ha “All’improvviso, ha iniziato a nutrirsi del gas disponibile nel suo ambiente, e così è diventato molto luminoso.” Il professor Ritchie riassume da parte sua.

Secondo i primi elementi, la massa di questo buco nero equivale a 1,5 milioni di volte la massa del Sole, che è ancora di piccole dimensioni. La massa di alcuni di questi buchi neri supera il miliardo di masse solari. Nuove osservazioni permetteranno di capire se questo risveglio è accidentale, o causato da una rottura dovuta all’azione delle maree, oppure se è causato dall’accumulo di gas circostante. Ciò significa che la galassia sta entrando nella cosiddetta fase attiva. Il buco nero nella nostra Via Lattea dorme.

READ  Microsoft Surface Laptop 5 Plus e Surface Pro 9 Plus dovrebbero essere lanciati entro la fine del mese con nomi diversi