Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I datori di lavoro francesi e italiani sono in allerta

“Di La verità”

Secondo il boss di Medef, il presidente Emmanuel Macron “deve dire la verità ai nostri concittadini” e “scegliere il produttore prima del consumatore”. “Se abbiamo intenzione di tagliare il gas agli industriali, dobbiamo farlo a monte”, ha detto il sig. Roux de Bézieux ha ripetuto ai giornalisti riuniti presso l’ambasciata italiana.

Il boss della prima organizzazione datoriale francese ha chiesto di “non sottovalutare l’impatto che i cittadini e le imprese possono avere in termini di moderazione”, affermando che “abbassare la temperatura negli uffici aziendali da 20°C a 19°C significherebbe una riduzione del (loro) consumo di energia del 7%”.

Il suo omologo italiano, Carlo Bonomi, ha esortato i leader politici a fare “scelte difficili” per “trovare soluzioni concrete ai problemi che dobbiamo affrontare”. Il boss di Confindustria ha avvertito che “potremmo considerare una riduzione totale” delle forniture di gas russe. Prima di aggiungere: “Bisogna agire in fretta”, pur ammettendo che “le risposte (da fornire) non sono facili perché non ci sono problemi”.

Tra le soluzioni considerate, il sig. Bonomy ha sottolineato che dovrebbero essere fatti “maggiori sforzi dal mondo industriale” e che l’UE dovrebbe “guardare verso il Mediterraneo” per le forniture di gas, nonostante la “concorrenza della Turchia”. La presenza della Cina”. “Anche il nucleare giocherà un ruolo fondamentale”, ha aggiunto.

READ  Morte di Leonardo del Vecchio, grande figura del capitalismo italiano