Luglio 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

È improbabile che la crisi si risolva presto

È improbabile che la crisi si risolva presto

Il capo della camera regionale del caffè di Ben Arous, Nizar Semmari, ha dichiarato lunedì 29 maggio 2023 che è improbabile che la crisi del settore si riduca presto.

L’ospite di Expresso Wassim Benarabi su Express FM ha spiegato che il settore ha dovuto affrontare difficoltà dalla pandemia di Covid-19. La crisi è stata intensificata da disturbi dell’attività causati principalmente da successive carenze di caffè, zucchero e tè…

Al-Samri ha aggiunto, in questo contesto, che molti caffè sono falliti e hanno chiuso i battenti a causa della loro incapacità di garantire un regolare flusso di attività alla luce della mancanza di beni di prima necessità.

In questo senso, ha aggiunto, l’ufficio commerciale ha importato quantità insufficienti di caffè, il che incide sull’attività del torrefattore e dei proprietari di caffè. Ha indicato che lo stato dovrebbe importare di più o consentire ai torrefattori e ai proprietari di importare da soli il loro fabbisogno di caffè.

Il signor Al-Semari ha indicato che ciò vale anche per il tè e lo zucchero, che non sono disponibili sul mercato in quantità sufficienti. E ha denunciato, allo stesso tempo, il blackout idrico che costringe i gestori di caffè a chiudere prima.

Lo scorso febbraio la Camera dei Torrefattori ha chiesto la completa e immediata liberalizzazione del settore, competitivo per eccellenza, in termini di fornitura di caffè verde o in termini di determinazione del prezzo di vendita del caffè torrefatto e solubile importato.

New Jersey.