Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Compra un’auto usata… ed è ancora noleggiata: “Sono stato fermato dalla polizia”.

Compra un’auto usata… ed è ancora noleggiata: “Sono stato fermato dalla polizia”.

È una storia assolutamente incredibile quella che David ci racconta tramite il pulsante arancione per avvisarci. Il nuovo proprietario di un SUV Peugeot immatricolò e assicurò la sua auto per poi essere arrestato dalla polizia pochi mesi dopo. L’auto è già targata perché appartiene ad una società di noleggio.

Dopo il furto della sua Peugeot 5008 a quattro ruote motrici, David, originario di Bruxelles, ha deciso di acquistare un’auto per accogliere i suoi tre figli. Ritorna alla stessa macchina che ha trovato usata in un garage professionale. “Mi è piaciuto, ho chiesto un prestito per acquistarlo e l’ho immatricolato“, ricorda David. Con un portafoglio più leggero di circa 36.000 euro, ha utilizzato la sua auto per alcuni mesi senza preoccupazioni.

Sono andato alla stazione di polizia

Tutto è cambiato a metà giugno, quando la polizia lo ha arrestato. Si scopre che l’auto era stata fermata. “Sospettavano di me, così sono andato alla stazione di polizia“, spiega un residente di Bruxelles. In quel momento ha sentito la notizia: l’auto apparteneva a una società di noleggio che ha presentato denuncia sei mesi dopo. “La persona ha noleggiato l’auto all’inizio di gennaio e non so come abbia fatto, ha superato la revisione tecnica e l’ha venduta all’autofficinaIl quarantenne è rimasto sorpreso.



Doccia fredda

Non posso più usarlo, è davanti a casa mia“, si lamenta David, che teme il peggio: “Se qualcuno mi picchia, perdo tutto perché non sono assicuratoIl residente di Bruxelles è considerato parte lesa nel caso. Spera di poter guidare la sua auto il prima possibile: “Con tre figli non è facile, soprattutto perché frequentano due scuole diverse“Rimpianti.”Potrebbero volerci mesi, secondo il mio avvocato.

READ  Il contante è un rifugio effimero - 06/11/2023 alle 09:15

Perdere l’auto durante la notte è anche un grande punto interrogativo per le vacanze estive della famiglia che vuole andare nel sud della Francia: “Il mio avvocato mi ha consigliato di noleggiare un’auto, ma costava 2000 euro“, lamenta il quarantenne che può sempre contare sull’aiuto della piccola city car della moglie durante i brevi spostamenti.

Vendita su deposito

Abbiamo cercato di capire come possa essersi verificata una situazione così complessa. Prima tappa: il garage dove David ha trovato il SUV. Mehdi, il venditore di questo garage professionale a Somprivi, è rimasto sorpreso dalla nostra chiamata: “Ero completamente all’oscuro del problema.“, Chiesto. “Era un’auto spedita da un’altra officina, un collega con cui lavoravamo. Siamo professionisti, lavoriamo in modo trasparente.

Vendiamo 500 veicoli all’anno





Ad esempio, un’autofficina che non dispone di sufficiente capacità di stoccaggio può decidere di stipulare un contratto fiduciario con un’altra officina per affidarle la vendita di un veicolo, in cambio di una commissione. Abbiamo potuto verificare l’esistenza di questo contratto. Questa è infatti la dicitura del professionista Floreffe citata nel contratto di vendita. “Sono passati due mesi, due mesi e mezzo da quando abbiamo smesso di collaborare con loro. Non hanno pagato una fattura e poi due“, conferma il venditore. Si rammarica che il cliente non abbia contattato direttamente l’officina, anche se comprendeva la delicata situazione di David: “Operiamo da oltre 15 anni, vendiamo 500 veicoli all’anno, siamo ben consolidati e possiamo spremere il deposito per risarcire il cliente.“Mahdi ha continuato.

READ  ChatGPT: è tutta una questione di intelligenza artificiale che scatena il web

L’origine del problema

Secondo Patrick Perret, avvocato di Traxio, la spiegazione più plausibile è che il venditore senza scrupoli abbia approfittato di una lacuna della legislazione belga. “Esistono due tipologie di leasing, leasing operativo e leasing finanziario. Nel caso del leasing operativo il veicolo è immatricolato a nome della società di leasing e mai a nome dell’utilizzatore. In caso di leasing finanziario il veicolo può essere intestato all’utente“, spiega. È in questo secondo caso che possono comparire dei difetti.

Non direi che sia comune

Per capirlo meglio bisogna innanzitutto sapere che la carta di circolazione viene rilasciata in due parti, una da tenere in casa e l’altra da tenere in macchina. Durante la vendita dovranno essere presentati entrambi. Nel leasing finanziario la società di leasing rilascia solo la parte della carta di circolazione relativa al veicolo. La componente domestica resta in azienda. “Se l’utente è disonesto e vuole sottoporre l’auto a revisione tecnica prima di rivenderla, può rivolgersi alla polizia e denunciare di aver smarrito la carta di circolazione. Riceve poi una copia esatta con entrambe le parti della carta di circolazione, che gli permetterà di recarsi alla revisione tecnica con l’auto e rivenderla. Lo sottolinea l’avvocato di Traxio.



READ  Andremont, Business on Vervier Street: quale impatto avrà su utenti, residenti e commercianti?
-->



Questo è il momento in cui un’officina professionale deve essere estremamente vigile. Si è soliti richiedere tutti i documenti del veicolo, soprattutto la fattura di acquisto, ma se la questione si limita alla carta di circolazione è possibile che vengano ingannati. “Non direi che sia comune, ma questi sono pur sempre casi normali.“, commenta Patrick Perret.

Mercatino delle pulci, non è sicuro?

È buona pratica come consumatore chiedere un contratto di vendita concreto: “Deve includere una lista di controllo e le informazioni richieste dalla legge dal regio decreto del 5 aprile 2019. Assicurati di avere anche un lasciapassare per il veicolo“, spiega Patrick Perret che rassicura anche sul mercatino delle pulci. “Non devi avere paura però. Quando il professionista non è abbastanza attento, succede questo, ma quando il professionista ha dei dubbi sulla provenienza dell’auto, non la venderà“, conclude.

Subito dopo la nostra chiamata al Sombrev Garage, Mehdi ha chiamato David e ha promesso di fare ammenda entro una settimana: “Ho contattato l’altro garage (garage deposito, ndr), verranno a casa mia per discutere della questione“, ci assicura il venditore di garage di Namur.