Dicembre 3, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Aeronautica: la tunisina Avionov acquista aerei d’assalto italiani

# Tunisia Avionav, società privata tunisina specializzata in velivoli a due e quattro posti, ha annunciato mercoledì l’acquisizione del suo partner italiano Storm Aircraft, leader nell’importanza degli aeromobili leggeri nell’industria aeronautica. .

L’acquisizione “rafforzerà la produzione” della società tunisina, che è nota per avere “una forte domanda all’estero”, ha detto ad AFP Favod Kamel, amministratore delegato di Avona, senza rivelare le dimensioni della transazione.

Ha notato che l’azienda italiana era sua partner e che dopo la morte del suo fondatore, i suoi eredi avrebbero preferito vendere piuttosto che continuare l’operazione.

“Avionav acquisisce tutti i diritti, le licenze, il design, il sito Web e i certificati di Avionav, che ora sono interamente di proprietà di Avionav”, ha affermato la società tunisina sulla sua pagina Facebook.

Il suo scopo è “rafforzare le sue operazioni di produzione di aeromobili e sviluppare l’industria degli aeromobili leggeri”, ha aggiunto. L’operazione “dovrebbe tradursi in una maggiore efficienza e aumentare significativamente la propria quota di mercato”.

>>> Leggi di più: tunisino. Aeronautica: Avionov prevede di costruire aerei leggeri da 6 a 12 posti

Con sede a Borjine nel Governatorato di Sousse (orientale), Avionav ha esportato quasi 40 velivoli dal 2007, in particolare in Europa e Medio Oriente.

Ad eccezione dei motori, tutti i componenti di questi velivoli sono prodotti nelle officine dell’azienda tunisina.

Avionov produce due tipi di velivoli: il primo si chiama “Raleigh” in lega di fibra di carbonio e il secondo si chiama “Storm” in alluminio.

Il settore dell’aviazione, che rappresenta il 3,8% del PIL della Tunisia e continua a crescere, impiega oltre 17.000 persone in più di 80 aziende.

READ  Il governo italiano approva l'iniezione di 700 milioni di euro - EURACTIV.com