Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Accusato di plagio, il ministro norvegese dell'Istruzione superiore si dimette | mondo

Accusato di plagio, il ministro norvegese dell'Istruzione superiore si dimette |  mondo

Il ministro norvegese dell'Istruzione superiore, accusato di aver copiato il lavoro di altri studenti, compresi gli errori, nella sua tesi di master, ha presentato venerdì le sue dimissioni.

“Ho fatto un grosso errore”, ha dichiarato Sandra Burch durante una conferenza stampa convocata in tutta fretta. Ha ammesso: “Ho usato testi di altre memorie senza menzionare la fonte. Mi dispiace”.

In precedenza, i media norvegesi avevano parlato di inquietanti somiglianze riscontrate tra le memorie che Sandra Borsch ha presentato nel 2014 quando era studentessa, e altri testi, in particolare le memorie di altri due studenti, senza fare riferimento a loro o ai loro riferimenti.

Errori di battitura della tastiera

In estratti pubblicati su.

Ciò che rende la questione ancora più imbarazzante è che il suo ministero ha deciso la settimana scorsa di portare alla Corte Suprema il caso di una studentessa che era stata assolta dalle accuse di autoplagio perché aveva riutilizzato estratti di uno dei suoi testi privati.

Dimissioni

Sandra Borsch del Partito di Centro, formazione che difende soprattutto gli interessi del mondo rurale, è stata eletta lo scorso anno ministra dell’Istruzione superiore, dopo aver ricoperto il portafoglio dell’agricoltura tra il 2021 e il 2023 all’interno del governo centrale.

La sua tesi di giurisprudenza, presentata dieci anni fa all'Università di Tromsø, trattava delle norme di sicurezza nel settore petrolifero. Le sue dimissioni si uniscono a quelle di numerosi altri membri dello stesso governo negli ultimi mesi, generalmente per questioni di conflitto di interessi.

READ  Biden si scusa per l'uscita di Trump dall'accordo di Parigi

Leggi anche

Le dimissioni del rettore dell'Università di Harvard, nel mirino delle accuse di plagio

La scrittrice Rachel Khan “licenziata” da Classic Radio per “plagio”