Luglio 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Pianificazione del Sistema Sanitario Ambientale – Roadmap

Emergenze climatiche, energetiche e ambientali Applicare un’accelerazione e una gestione senza precedenti dell’azione collettiva per ridurre significativamente l’impronta ambientale delle nostre attività. Per questo il Presidente della Repubblica ha affidato, per la prima volta nella storia del Paese, la pianificazione ambientale direttamente al Presidente del Consiglio.

lavoro continuato Francia la nazione verdeSotto il coordinamento della Segreteria Generale per la Pianificazione Ambientale, il 22 maggio 2023 è stato costituito un inedito comitato direttivo (COPIL) su sette temi per il settore sanitario (sanità e medicina sociale) al fine di controllarne gli impatti ambientali e garantire la tutela ambientale trasformazione del settore a lungo termine.

La progettazione ambientale per il settore sanitario, medico e sociale: un impegno imprescindibile

Le emergenze climatiche, energetiche e ambientali richiedono un’accelerazione e una gestione senza precedenti dell’azione collettiva per ridurre significativamente l’impronta ambientale delle nostre attività. Per questo il Presidente della Repubblica ha affidato, per la prima volta nella storia del Paese, la pianificazione ambientale direttamente al Presidente del Consiglio.

L’aumento della temperatura globale sta accelerando e ha un impatto significativo su tutti gli ecosistemi e sulla salute umana e in tutti i settori. È necessario accelerare la trasformazione ecologica di tutte le attività, in particolare quelle di cura:

  • Il sistema sanitario francese rappresenta più di 8% delle emissioni nazionali di gas serra (circa 50 milioni di tonnellate di anidride carbonica equivalente) 5.
  • L’impatto della fornitura di assistenza sanitaria rappresenta circa Il 45% di questi 50 milioni di tonnellate. Causano farmaci e dispositivi medici il restante 55%.
  • Il settore della sanità e della medicina sociale, come tutti gli altri settori, deve fare la sua parte nella necessaria riduzione delle emissioni di gas serra entro 5% annuo fino al 2050al fine di rispettare l’impegno nazionale francese di rimanere senza Ulteriori +1,5 °C.
  • Anche il sistema sanitario gioca un ruolo importante controllarne l’impatto In termini di biodiversità, esaurimento delle risorse naturali e accesso all’acqua dolce, o degrado e inquinamento degli ambienti naturali.
READ  Salute: come il governo vuole accelerare la prevenzione

Oltre ai numerosi benefici per la salute derivanti dall’incorporazione di misure di mitigazione volte a stabilizzare il cambiamento climatico, oltre a preservare la biodiversità, il settore deve trasformarsi per aprire la strada verso Un sistema circolare più snello, più sostenibile e meno dipendente dai combustibili fossili. La Trasformazione Ambientale in Salute è un approccio sanitario sostenibile che promuove l’integrazione di Misure economicamente valide, socialmente giuste e sostenibili dal punto di vista ambientale che promuovono la salute e il benessere.

Molte iniziative locali per la trasformazione ambientale, eterotrofe e diversificate, si sono diffuse negli ultimi anni sulle terre, alcune delle quali sono qui presentate. Anche queste iniziative Forte aspettativa Espresso regolarmente dagli attori del settore, ha guidato l’implementazione di questo COPIL così come lo sviluppo delle principali linee di business. Il desiderio comune del maggior numero di persone di “trovare un senso” nel lavoro e nella collaborazione intorno a progetti impegnati, promettenti ed entusiasmanti, rende la Strategia Nazionale per la Trasformazione Ambientale uno strumento fondamentale per la coesione e l’attrattività per gli operatori del settore.

Istituzione di un comitato direttivo per la pianificazione ambientale nei settori sanitario, medico e sociale

Una continuazione del mio lavoro primo ministro sotto il marchio “Francia Nazione Verde”Sotto il coordinamento della Segreteria Generale per la Pianificazione Ambientale, il 22 maggio 2023 è stato costituito un inedito comitato direttivo (COPIL) su sette temi per il settore sanitario (sanità e medicina sociale) al fine di controllarne gli impatti ambientali e garantire la tutela ambientale trasformazione del settore a lungo termine.

Comitato direttivo per la pianificazione ambientale per il settore sanitario presieduto da Agnès Firmin Le Bodo, Ministro Plenipotenziario con delega all’Organizzazione del Territorio e alle Professioni Sanitarie, riunisce per la prima volta i Ministeri della Salute, della Prevenzione, della Solidarietà, delle Autonomie e delle Persone con Disabilità, Territori di Trasformazione e Coesione Ambientale, Transizione Energetica, Trasformazione, Servizio Pubblico, Industria, Territori d’Oltremare, Agenzia Nazionale per il Sostegno alle Istituzioni Sanitarie, Sanitarie e Sociali (Anap), Cassa Nazionale di Assicurazione Malattia (CNAM), Fondo Nazionale di Solidarietà per le Autonomie (CNSA), Agenzia per la Gestione dell’Ambiente e dell’Energia (Ademe), Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari (ANSM), Alta Autorità per la Sanità (HAS), associazioni di settore, conferenze ospedaliere e rappresentanti degli utenti oltre a cinque esperti individuati per il loro impegno e lavoro su questo tema. Le Agenzie Sanitarie Provinciali di Nouvelle-Aquitaine e Grand-Est (ARS) rappresentano il Servizio Sanitario Provinciale all’interno di questa copelle.

Sette aree di intervento per garantire la trasformazione ambientale del settore

Gli impegni presi durante COPIL saranno inclusi nell’accordo di pianificazione ambientale, che vincolerà le parti interessate nell’autunno del 2023. Si svolgerà attorno a sette assi:

  1. edificio e maestriaenergia ;
  2. Acquisti perenne.
  3. Cura Ecologico.
  4. perdere dal settore
  5. Formazione e ricerca nella trasformazione ambientale.
  6. Mobilità perenne.
  7. impatto ambientale di Digitale.

Vedi la cartella stampa qui sotto



Copertina della cartella stampa “Pianificazione Ecologica del Sistema Sanitario – Roadmap” (immagine cliccabile)