Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’esopianeta GJ 367b è il nuovo standard per i metalli pesanti?

L’esopianeta GJ 367b è il nuovo standard per i metalli pesanti?

La canzone è apparsa nei telescopi della NASA nel 2015. Quasi un decennio dopo, il pianeta GJ 367b continua a stupire gli astronomi, affascinati da questo corpo celeste che potrebbe avere una densità minerale senza precedenti. Un team di ricercatori dell’Università di Torino (Italia) e della Thüringer Landessternwarte (Germania) ha recentemente fornito nuove conoscenze sull’esopianeta basate su dati più recenti.

⋙ Type 096, il sottomarino nucleare invisibile della Cina che terrorizza gli equipaggi militari occidentali

Queste conclusioni sono sorprendenti quanto quelle rivelate dai loro colleghi in uno studio pubblicato nel 2021. L’ultimo rapporto scientifico, pubblicato lo scorso settembre su… Lettere del diario astrofisico, segnala un pianeta composto in maggioranza da metallo. La sua superficie è ricoperta di metallo fuso. Secondo gli scienziati, la sua temperatura superficiale è vicina ai 1500 gradi Celsius, ovvero una soglia molto vicina alla trasformazione del ferro fuso (1537 gradi Celsius).

Completato al 90%.

Nelle foto, nelle foto Le immagini più belle dal telescopio spaziale James Webb

Fortunatamente non c’è pericolo che la terra si sciolga. Si trova infatti a 30 anni luce dal pianeta blu, come rivelato dal programma Transiting Exoplanet Survey Satellite (TESS), organizzato dalla NASA. Una caratteristica di questo pianeta extrasolare è il suo nucleo, composto per il 90% da ferro. La sua densità è circa il doppio di quella della Terra. Allora, che dire della composizione di questo pianeta extrasolare fa scuotere la testa gli scienziati?

⋙ Gli scienziati annunciano una nuova “legge della natura” che include organismi viventi, pianeti e stelle

A questo punto resta un mistero. “Non è chiaro come si potrebbe formare un pianeta di piccola massa e alta densità come GJ 367b”.Lo spiegano alla rivista scientifica i ricercatori, che stanno esplorando diversi metodi. “(Quale) “Potrebbe comportare la formazione di materiale più ricco di ferro di quanto si pensa sia presente nei dischi protoplanetari.”Loro presumevano.

READ  Ecco il vostro oroscopo di domenica 16 gennaio 2022: amore, soldi, lavoro, salute...

Le radiazioni sono troppo invadenti?

Ma pianeta “Metallo” Può apparire in diversi modi. Un’ipotesi lo collega alla distruzione di un pianeta roccioso, come la Terra o Marte. Gli strati esterni di GJ 367b furono quasi certamente distrutti da diverse collisioni. Questo fenomeno si è verificato durante l’infanzia di Mercurio.

⋙ Automobili: una ONG avverte che i SUV emettono più anidride carbonica rispetto alle auto più vecchie

Gli scienziati potrebbero anche considerare un’altra strada. GJ 367b potrebbe essere il prodotto di un incontro tra un’intensa radiazione e la sua stella. In questo contesto il nucleo ferroso costituirebbe i resti di un’antica fusione. Ma queste domande restano ancora oggi senza una risposta definitiva. Il tubo potrebbe vedere ancora ulteriori sviluppi nei prossimi anni. La comunità scientifica è pronta ad alzare il volume.

Sullo stesso argomento:

⋙ 4 cose che forse non sai sul sole

⋙ Cosa devi sapere su Giove

⋙ Ciclo lunare: quali sono le diverse fasi lunari?