Giugno 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli sviluppatori di farmaci dimagranti si preparano per sfruttare un mercato da 150 miliardi di dollari – 04/06/2024 12:35

Gli sviluppatori di farmaci dimagranti si preparano per sfruttare un mercato da 150 miliardi di dollari – 04/06/2024 12:35

((Traduzione automatica da Reuters, consultare il disclaimer https://bit.ly/rtrsauto))

(Stima aggiornata delle dimensioni del mercato dei farmaci per l’obesità)

Wegovy NOVOb.CO di Novo Nordisk e Zepbound LLY.N di Eli Lilly sono finora i leader nel mercato dei farmaci dimagranti, che varrà circa 150 miliardi di dollari entro l’inizio degli anni ’30.

Ma molti altri sviluppatori di farmaci stanno pianificando di saltare sul carro. Ecco un elenco di società quotate in borsa che guardano alla prossima grande opportunità:

Novo Nordisk

Il nuovo candidato di Novo, Amicretin, ha aiutato i pazienti obesi a perdere il 13,1% del loro peso dopo 12 settimane di trattamento. I dati si confrontano con una perdita di peso di circa il 6% dopo 12 settimane nello studio Wegovy.

Novo ha affermato che prevede di avviare uno studio intermedio sull’amicritina nella seconda metà dell’anno, con risultati attesi all’inizio del 2026.

Ad agosto, Novo Nordisk ha pubblicato i risultati di un ampio studio che ha dimostrato che Wegovy aveva anche un chiaro beneficio cardiovascolare. Wegovy, che utilizza lo stesso principio attivo del farmaco antidiabetico Ozempic di Novo, è stato approvato nel 2021.

A giugno, l’azienda farmaceutica ha pubblicato i risultati di uno studio in fase avanzata di una versione orale ad alte dosi del suo farmaco, il semaglutide, che aiuta gli adulti obesi o in sovrappeso a perdere il 15% del loro peso corporeo, in linea con i risultati recenti. .

A febbraio, la società ha dichiarato che avrebbe acquistato tre dei siti di imballaggio e finitura della Catalent – ad Anagni, in Italia, Bruxelles, in Belgio e Bloomington, nell’Indiana – da Novo Holdings per 11 miliardi di dollari, al fine di aumentare la propria produzione di Wegovy. . Questi siti verranno acquisiti dopo che Novo Holdings avrà completato l’acquisizione di Catalent.

READ  SUV Ferrari Purosangue : est-ce lui ?

Voglio dire, Lily

Zepbound, il trattamento dimagrante di Eli Lilly, ha ottenuto il via libera dalle autorità di regolamentazione degli Stati Uniti e del Regno Unito a novembre, aprendo la strada a un nuovo forte concorrente di Wegovy di Novo.

La società ha registrato un fatturato di 175,8 milioni di dollari per Zepbound durante le prime settimane di lancio a dicembre. Il farmaco, noto con il nome chimico tirzepatide, è disponibile come Mounjaro per il diabete di tipo 2 dal 2022 ed è stato utilizzato “off-label” per la perdita di peso.

Lilly ha dichiarato a giugno che uno studio intermedio del suo farmaco candidato all’obesità di prossima generazione, un’iniezione settimanale di retaretide, ha portato a una perdita di peso fino al 24,2% dopo 48 settimane.

Pfizer

Pfizer PFE.N ha dichiarato a dicembre di aver interrotto ulteriori studi su una versione di due giorni del suo farmaco dimagrante danoglibron.

Questo passaggio avviene dopo che la maggior parte dei pazienti si è ritirata dallo studio a metà strada a causa di un alto tasso di effetti collaterali come nausea e vomito.

La società ha affermato che si concentrerà invece su una versione modificata di danoglibron, da assumere una volta al giorno. I dati sull’interazione di questa versione con il corpo umano dovrebbero essere rilasciati l’anno prossimo.

A giugno, Pfizer ha abbandonato lo sviluppo della sua pillola monogiornaliera a causa delle preoccupazioni sulla sicurezza del fegato.

Trattamenti Roche e Carmot

Roche ROG.S ha acquisito CT-388 come parte dell’acquisizione da 2,7 miliardi di dollari di Carmot Therapeutics. L’iniezione settimanale di Carmot appartiene alla stessa categoria di Mounjaro o Zepbound di Eli Lilly LLY.N.

READ  Tempo libero in Lussemburgo: Manger à la Schueberfouer costerà di più

Roche ha affermato che il farmaco candidato appena acquisito ha completato gli studi preliminari ed è pronto per la sperimentazione umana nella seconda delle tre fasi di sperimentazione.

Amgen

Il farmaco sperimentale per l’obesità di Amgen, AMG133, a novembre ha mostrato una perdita di peso media del 14,5% dopo 12 settimane di trattamento alla dose mensile più alta.

Ultimon

Altimmune ALT.O ha affermato a novembre che il suo farmaco candidato, il bemfedotide, ha contribuito a ridurre il peso in media del 15,6% e ha mostrato una perdita di peso sostenuta alla fine del trattamento in uno studio intermedio.

Tuttavia, i pazienti avvertono anche nausea e vomito lievi o moderati.

Rimedi vichinghi

Viking Therapeutics VKTX.O ha dichiarato a febbraio che il suo farmaco sperimentale VK2735 ha aiutato i pazienti con obesità a ottenere una perdita di peso “significativa” in uno studio intermedio.

VK2735 ha aiutato i pazienti a raggiungere una perdita di peso media del 14,7% dopo 13 settimane di trattamento, secondo i dati dello studio condotto su 176 adulti in sovrappeso con almeno una comorbidità correlata al peso.

Zelanda Pharma

Il trattamento sperimentale dell’obesità della danese Zealand Pharma ZELA.CO e Boehringer Ingelheim ha ottenuto una perdita di peso fino al 14,9% in uno studio intermedio a maggio.

Opco Salute

Opko Health (OPK.O) ha completato uno studio di fase intermedia sul farmaco contro l’obesità Pegapamodutide, che dovrebbe avere minori effetti collaterali.

Struttura terapeutica

Structure Therapeutics GPCR.O ha affermato che il suo farmaco sperimentale per l’obesità orale ha portato a una riduzione del peso media del 6,2% dopo 12 settimane in uno studio intermedio.