Luglio 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Con il ritiro di “Jumbo”, Jumbo-Visma avrebbe trovato un nuovo nome

Con il ritiro di “Jumbo”, Jumbo-Visma avrebbe trovato un nuovo nome

La squadra Jumbo-Visma, che domina il mondo del ciclismo, la prossima stagione si chiamerà Visma-Lease a Bike, Lo riferisce lunedì il sito specializzato Wielerflits.

Questo cambio di nome arriva dopo il ritiro dello sponsor principale della squadra olandese, la catena di supermercati olandese Jumbo, i cui nuovi manager hanno cambiato la loro strategia di marketing.

Il suo futuro sponsor, Lease a Bike, è una filiale belga del Gruppo Pon che offre alle aziende flotte di biciclette a noleggio a disposizione dei propri dipendenti. L’azienda opera principalmente in Belgio, Paesi Bassi e Germania.

Jumbo-Visma arriva da una stagione 2023 eccezionale, che l’ha vista vincere tutti e tre i Grandi Giri (il Giro con lo sloveno Primoz Roglic, il Tour de France con il danese Jonas Vingegaard e la Vuelta con l’americano Sepp Kuss).

E in Spagna”Calabroni“Ha firmato anche una tripletta senza precedenti, con Kos davanti a Vengegaard e Roglic.

La squadra guidata da Richard Plug, che perderà Roglic la prossima stagione – lo sloveno si è unito al Bora – annovera nelle sue fila anche il campione belga Wout van Aart, il francese Christophe Laporte o l’olandese Marianne Vos.

Dietro allo sloveno Tadej Pogacar (UAE), tre dei suoi corridori sono tra i primi cinque nella classifica mondiale UCI (Wingegaard al secondo, Roglic al terzo e Van Aert al quinto).

I dubbi sollevati sul futuro della partnership con Jumbo hanno alimentato il pensiero questo autunno di una possibile fusione della squadra con Soudal Quick Step, un altro baluardo del ciclismo, mettendo sotto pressione il Peloton prima che quella soluzione fosse abbandonata.

Lease a Bike è già sponsor secondario di Jumbo-Visma dall’inizio dell’anno.

READ  A3: Il Leverkusen batte il Karabakh di piede, emerge il Liverpool e la Roma si qualifica con una sconfitta - A3 - ottavo posto - riepilogo

Se l’accordo andrà in porto, la ricerca di un nuovo sponsor principale finirà. Da tempo si parlava di un investimento (del valore di 15 milioni di euro) da parte della piattaforma americana Amazon, ma alla fine non si è concretizzato, ha scritto all’inizio del mese il quotidiano olandese Algemeen Dagblad.