Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Aon France rafforza la sua posizione nel settore dell’assicurazione sanitaria e dell’assistenza sociale

Aon France rafforza la sua posizione nel settore dell’assicurazione sanitaria e dell’assistenza sociale

Dopo aver abbandonato il suo progetto di sposare WTW su scala mondiale, e dopo la vera e falsa partenza di Laurent Belhot, suo ex presidente in Francia, AON intende mettere a tacere le domande sollevate negli ultimi anni sulla sua strategia in Francia. Il broker assicurativo aziendale ha annunciato mercoledì l’acquisizione di Delta Assurances e Baloo, le due società di punta di Candide, il gruppo marsigliese della famiglia Lecat, specializzato in assicurazioni dal 1920.

“Si tratta di un’operazione importante per Aon France, la più importante del Paese da almeno quindici anni e la prima dopo gli anni del Covid”, ha detto a Echos Franck Le Valois, amministratore delegato di Aon France. Il 21 giugno ha firmato il doppio accordo di buyout che era in discussione dall’inizio dell’anno. Franck Le Valois, ex presidente dell’associazione professionale France Assureurs, è succeduto in aprile a Laurent Belhot, che ha assunto la carica di presidente della regione Aon in Francia, Marocco, Spagna e Portogallo.

Testa a testa con il numero tre

Specializzati nell’assicurazione sanitaria e previdenziale per i dipendenti del settore privato, i broker della famiglia Lecat valgono, secondo le nostre informazioni, circa 17 volte l’EBITDA. Ovvero circa 130 milioni di euro, come rivela NewsAssurancesPro. A questo prezzo, Aon ha battuto altri due anglosassoni, Marsh MacLennan e Howden. Le tre case, nessun commento.

Marsh e la sua controllata di assicurazione sanitaria Mercer erano disposte a pagare solo 15 volte l’EBIDTA per Delta e Palo, con il pagamento parzialmente dilazionato in due anni. Da parte sua, Howden ha recentemente messo gli occhi su Aggio, un altro intermediario della protezione sociale, con il quale è in trattative esclusive, riferiscono a Equus diverse fonti. NewsAssurancesPro ha rivelato le discussioni.

READ  Il soldato del futuro non si stancherà grazie ad una combinazione di farmaci e luce!

Con un fatturato di 36 milioni di euro alla fine del 2023, il volume combinato di Delta e Baloo è abbastanza simile al volume di Ageo di 40 milioni di euro. Attraverso queste due entità, che mantengono il proprio marchio, Aon potrà seguire Marsh, il terzo broker in Francia dopo Diot-Siaci (la cui parte della sua attività è localizzata all’estero) e WTW. Alla fine del 2023, il volume delle vendite di On in Francia ha raggiunto i 492 milioni di euro, mentre quello di Marsh ha raggiunto i 522 milioni di euro.

Vai al governatorato

“Delta e Baloo ci aiuteranno ad accelerare il ritmo della salute e della protezione, che oggi rappresentano il 25% della nostra attività e sono già in forte crescita”, spiega Franck Le Valois. Vogliamo riequilibrare il peso delle attività di consulenza sul capitale umano (salute e previdenza, consulenza retributiva, ecc.) rispetto all’intermediazione assicurativa contro i danni e sulla responsabilità civile d’impresa. »

Delta fornisce anche attività di assicurazione del credito e Baloo una serie di contratti sanitari e di protezione gestiti per conto di altri intermediari, mentre Aon France gestisce solo quelli per i propri clienti. Tuttavia, l’acquirente dovrà completare la conversione del pesante sistema informatico di Baloo in un sistema più efficiente.

Aon ha sede a Parigi, ad eccezione di due centri direzionali ad Angoulême (nel settore sanitario) e a Marsiglia (nel settore automobilistico), e manterrà 300 dipendenti nelle sedi Delta e Palo di Marsiglia e Levallois-Perret, con il direttore generale di ciascuna soggetto rimasto in carica. “La nostra strategia è quella di aprire in futuro centri di sviluppo regionale ed è naturale che rimaniamo attenti alle opportunità del mercato”, osserva Franck Le Valois, che sostituisce Benoît Lecat alla presidenza di entrambe le società.

READ  Editoriale Guy Lemire: salute e felicità!