Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

XP-AntiSpy ritorna su Windows 11 con il nome XD-AntiSpy

XP-AntiSpy ritorna su Windows 11 con il nome XD-AntiSpy

Tra il 2004 e il 2015, XP-AntiSpy Era uno dei tanti strumenti disponibili per gli utenti Windows che cercavano un livello di controllo maggiore sulla funzionalità del proprio sistema operativo rispetto a quello offerto da Microsoft. Invece di dover modificare manualmente varie voci del registro di Windows, gli utenti di XP-AntiSpy avevano un modo più diretto e facile da usare per controllare l’ambiente software del proprio computer e disabilitare alcune funzioni che potrebbero rallentarlo o renderlo vulnerabile agli attacchi. Oggi, questo pezzo di codice è tornato sotto forma di un fork con nome, interfaccia e funzionalità simili: XD-AntiSpy.

La prima versione stabile di XD-AntiSpy è stata rilasciata su GitHub la scorsa settimana e, anche in termini di nome della versione, riprende da dove XP-AntiSpy si era interrotto. Pertanto, la prima versione pubblica di XD-AntiSpy si chiama 4.0 ed è il successore diretto di XP-AntiSpy 3.98-2. La prossima versione 4.1 è già in preparazione e l’autore ha indicato che sarà accompagnata da diverse traduzioni. Ha anche aggiunto che verrà rilasciato anche il codice sorgente.

XD-AntiSpy 4.0 ha una dimensione inferiore a 350 KB e può essere scaricato gratuitamente. Quando provi ad eseguirlo, Windows potrebbe interromperlo e visualizzare un avviso di sicurezza SmartScreen. È chiaro che l’applicazione non contiene codice dannoso e l’avviso è un falso positivo. La maggior parte delle modifiche disponibili in questo programma non necessitano di spiegazioni o consigli, perché il loro nome dice tutto.

Dopo aver controllato e deselezionato le impostazioni desiderate e premuto il pulsante “Applica impostazioni”, fortunatamente non è più necessario riavviare Windows. Lo stesso effetto può essere ottenuto semplicemente accedendo a Strumenti > Riavvia Explorer. Le impostazioni possono essere importate ed esportate se necessario e, sebbene l’applicazione stessa non suggerisca di eseguire un backup del sistema, creare un’immagine del disco di sistema o almeno un punto di ripristino del sistema prima di applicare le modifiche è l’opzione migliore da fare ed è altamente consigliata.

READ  Inizia la prima missione lunare della Corea del Sud

Coloro che vogliono saperne di più su Windows 11 e sono molto pazienti possono attualmente preordinarlo Windows 11 seconda edizione per manichiniScritto da Andy Rathbone e Alan Simpson. L’edizione tascabile ha un prezzo di $ 24,99 e la pubblicazione è prevista per il 20 novembre 2024.