Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nuovi incidenti segnalati l’ultimo giorno della campagna; “Cinquantuno candidati o attivisti sono stati aggrediti fisicamente”, secondo Gerald Darmanin

Nuovi incidenti segnalati l’ultimo giorno della campagna;  “Cinquantuno candidati o attivisti sono stati aggrediti fisicamente”, secondo Gerald Darmanin

A Buñuel-sur-Marne, due donne hanno denunciato un violento alterco con attivisti del Fronte Nazionale

Due madri con bambini hanno riferito di essere state aggredite verbalmente e minacciate da attivisti del Raggruppamento Nazionale giovedì pomeriggio a Buñuel-sur-Marne (Val-de-Marne). Lo riferisce un comunicato diffuso dal sindaco della cittàSul posto è presente Denis Ozturun (PCF), cosa che il candidato del partito di estrema destra smentisce.

Intorno alle 16:45 nei pressi della scuola elementare, “Cinque persone che incollavano i manifesti del Raduno Nazionale, affollati dai bambini che giocavano in piazza, hanno finito di montarli e poi se ne sono andati in fretta”., i dettagli del presente comunicato stampa. Lo faranno allora “Molestie e aggressioni verbali” Due mamme hanno risposto e hanno risposto rimuovendo il poster, prosegue il comunicato.

Una fonte anonima della polizia ha raccontato all’AFP un resoconto leggermente diverso dell’inizio dell’incidente. Secondo questa fonte, quattro persone che stavano affiggendo manifesti per il partito di estrema destra sono state prima attaccate verbalmente da genitori e giovani, prima di precipitarsi e strappare i manifesti. D’altra parte, questa fonte concorda con la dichiarazione stampa del sindaco sullo svolgimento degli eventi.

Secondo questo documento, gli elementi di fissaggio hanno poi ribaltato il veicolo e “Sono sceso dall’auto (…) Dotato di bastone telescopico »Prima di partire, per le mamme presenti: “Puliremo comunque, è tutto finito, il Fronte Nazionale sta passando.” La stessa fonte della polizia ha spiegato che gli indagati hanno effettivamente esibito un bastone, hanno nascosto il volto e hanno spiegato ai presenti che erano diretti a… ” Pulizie di casa “. Nessun arresto è stato effettuato in quel momento.

READ  Attacco a un'auto carceraria in Francia: chi è Mohamed Amra, soprannominato “Lamoche”, il detenuto fuggito con gli aggressori?

Il comunicato stampa del sindaco aggiunge anche che era presente la candidata del Raggruppamento Nazionale per il 1° distretto della Val-de-Marne, Anne-Gaël Sabourin. Secondo lui, avrebbe informato due dipendenti comunali presenti sulla scena “Perderanno il lavoro e non hanno fatto nulla”.. In contatto venerdì con l’Agence France-Presse, Anne Gael Sabourin ha negato tutte le accuse. Secondo lei, sono state le due donne a strappare i manifesti e “Lui maledice” Squadra candidata. Ha annunciato che presto presenterà una denuncia con l’accusa di diffamazione e danneggiamento del materiale elettorale.

Secondo il signor Ozturun, contattato dall’AFP, le due madri sono sotto shock e intendono sporgere denuncia venerdì per questi fatti, così come fanno i dipendenti comunali. Lo ha detto il candidato del Nuovo Fronte Popolare per la circoscrizione elettorale di La France insoumise, l’attivista per i diritti dell’infanzia Les Lofouc “Ha espresso il suo sostegno” Giovedì sera su X. “Questo è il vero volto dell’estrema destra”.Commento.