Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Netflix presto in arrivo completamente gratis? Il Belgio potrebbe esserlo

Netflix apre due parchi immersivi per “immergervi nel mondo dei nostri film e serie”

Attira più clienti

Non c’è dubbio che Netflix stia cercando di attirare un numero sempre maggiore di clienti. Con le sue nuove offerte con annunci, la società di streaming ha già vinto l’audace sfida di attirare più di 40 milioni di utenti attivi mensili. Oggi deve reinventarsi per continuare ad evolversi. Il suo attuale terreno di caccia sembra essere la pubblicità. Va detto che rispetto ai suoi concorrenti Netflix è indietro nella raccolta pubblicitaria. Si colloca al decimo posto in termini di volume di vendite di pubblicità video. Con 0,4 miliardi di dollari di entrate pubblicitarie lo scorso anno, non eclissa YouTube (13 miliardi di dollari), Disney (8,7 miliardi di dollari), Paramount (7,6 miliardi di dollari), Warner Bros. (7 miliardi di dollari) o NBC (6,9 miliardi di dollari). Netflix non attira (ancora) gli inserzionisti.

Per tenere il passo con la vendita di annunci sulla sua piattaforma, Netflix starebbe valutando la possibilità di creare un’offerta potenzialmente gratuita al 100%, finanziata attraverso la pubblicità. Il progetto che ho potuto provare in Kenya, dove fino all’anno scorso offriva un piano di abbonamento gratuito. “I quadri superiori dell’impresa hanno scoperto che è possibile creare una versione superiore del servizio in vaste aree del mercato, in particolare aree che contengono grandi stazioni televisive popolari o altri media in Giappone)”Bloomberg dice. Ma la società non ha intenzione di offrire il servizio gratuito negli Stati Uniti, dove raggiunge già la maggior parte della sua potenziale base di clienti.

READ  Cambiamenti sulle nostre strade: gli automobilisti devono essere più vigili durante la guida

“Il servizio gratuito aiuterà l’azienda a raggiungere un numero maggiore di persone che non possono permettersi il servizio o non hanno un buon modo per pagarlo. Affronterà inoltre una delle sfide più grandi che l’azienda deve affrontare oggi: creare più spazio pubblicitario. “Aggiunge contenuti multimediali. È vero che la formula di abbonamento con annunci attira sempre più clienti dalle piattaforme di streaming. La stragrande maggioranza dei clienti Prime Video, più di tre quarti, ora guardano annunci pubblicitari. Amazon, come Disney, applica prezzi più bassi agli inserzionisti, il che ha minato la concorrenza e costretto i concorrenti, come Netflix, a reinventarsi. “Quando la crescita degli utenti Netflix rallenterà, come previsto nei prossimi 12 mesi, sarà necessario guadagnare di più dalla pubblicità. Avvolge i media.