Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Maxim ha scelto una Hyundai Ioniq 5 per trainare il suo camion e il suo cavallo

Maxim ha scelto una Hyundai Ioniq 5 per trainare il suo camion e il suo cavallo

Maxim ha scelto una Hyundai Ioniq 5 per trainare il suo camion e il suo cavallo

Non è sempre facile coniugare la consapevolezza ambientale con le reali esigenze quotidiane. Le sfide a volte possono intralciarti (nessun gioco di parole). Auto pulite Ho avuto l’opportunità di parlare con Maxime, il fisioterapista della Manica. Il padre, 36 anni, ha acquistato una Hyundai Ioniq 5, un modello elettrico in grado di soddisfare tutte le sue esigenze, compreso il traino di un camion.

Passare all’elettricità per stare al passo con le sfide attuali

Maxime vive a Saint-Lô, una città dipartimentale dove lavora come fisioterapista. Nell’ambito della sua attività professionale gli è richiesto di mettersi in viaggio quotidianamente. Lavora a 30 km da casa sua e di tanto in tanto effettua visite dirette ai pazienti. Quindi non ha bisogno di un’auto con una lunga autonomia, anche se la Fiat 500 elettrica gli sta un po’ stretta. Tra lavoro e viaggi personali, Maxime percorre circa 30.000 chilometri all’anno.

E nel 2022, dopo diversi anni alla guida della Skoda Karoq diesel, ha ottenuto un grande successo. Un operatore sanitario cerca di applicare la sua consapevolezza ambientale alla vita di tutti i giorni e decide di acquistare un’auto elettrica. Ha bisogno di un modello abbastanza grande da ospitare tre persone e un cane di grossa taglia, che abbia una buona autonomia, una velocità di ricarica adeguata e, soprattutto, la capacità di trainare carichi pesanti. Qualche anno fa non erano molte le auto elettriche trainabili.

Se la coppia necessaria per il traino non è mai stata un problema, è stata la questione del peso a rallentare i marchi. Le auto elettriche sono più pesanti di quelle termiche, quindi i produttori hanno dovuto rinforzare la struttura dei loro modelli per poter sostenere il peso maggiore, proteggendo allo stesso tempo la batteria dagli urti. Da un punto di vista puramente economico, alcuni produttori inizialmente hanno scelto di non sviluppare la capacità di traino. Ma i tempi sono cambiati.

READ  USA - Valori da tenere d'occhio a Wall Street (Aggiornato) - 07/06/2023 13:42

Leggi anche
Testimonianza – Questo medico sorprende i suoi pazienti con la performance della Tesla Model 3

Hyundai IONIQ 5, il modello ideale per i fisioterapisti

Maxime ha subito identificato nella Hyundai Ioniq 5 un veicolo in grado di soddisfare tutte le sue esigenze. Per ridurre ulteriormente il suo impatto ambientale, ha deciso di acquistare questa vettura: “ Invece di noleggiare e cambiare modello ogni anno, ho pensato che sarebbe stata una buona idea acquistarla con l’obiettivo di tenere l’auto per diversi anni. O addirittura andare fino in fondo “Con una garanzia illimitata di cinque anni e otto anni di batteria, il fisioterapista è fiducioso.

In un mondo ideale, afferma che potrebbe raggiungere i 500.000 chilometri con la sua Ioniq 5. Altri automobilisti elettrici sono molto vicini a superare questo traguardo. È, ad esempio, il caso di Jean, il pilota parigino del VTC con la sua Kia e-Niro. Senza alcuna esitazione nella scelta di un altro modello, Maxim ha scelto la Hyundai IONIQ 5 Azionato dalla finitura Executive è un motore da 218 CV, 350 Nm e una batteria 73 kWh. Mi ha detto che non ha scelto la trazione integrale. Perché l’autonomia è stata ridotta ».

Nel complesso è molto soddisfatto della sua auto elettrica. Secondo lui lo Ioniq 5 si adatta bene alla sua vita quotidiana. Mi spiega che anche quando va in vacanza con la famiglia, “ La spedizione tramite autostrada non ha alcun effetto sulla durata dei nostri viaggi “. Con il suo figlioletto, Maxim ferma tutto ciò che accade regolarmente. Con uno Dal 10 all’80% in 18 minuti, il fisioterapista non vede la differenza con la sua vecchia macchina diesel. Faceva una pausa di 25-30 minuti in autostrada.

Per ricaricare il suo Ioniq 5 a casa, ha semplicemente installato una presa Green’up. ” Questo mi permette di recuperare tra il 35 e il 40% in una notte, il che è sufficiente “Non serve di più con un’auto capace di (in teoria) 481 km WLTP con una singola carica. Infatti, la Maxim ha un’autonomia di oltre 350 km in uso misto. Con il piano Tempo, il costo della ricarica è quasi indolore Inoltre mi crede di averlo fatto. Risparmia 700 euro » Da quando sono passato a questo nuovo alimentatore.

READ  Ricchi eredi, un “sostenitore” instancabile, il vicepresidente della WWE... Chi sono i miliardari dietro Trump e Biden?

Un’auto elettrica capace di trainare

Questo modello è dotato di gancio di traino e quindi ha una capacità di traino fino a 1600 kg. Questo è quindi più che sufficiente per Maxim. Una volta caricato, il suo camion pesa solo 1.200 chilogrammi. Il fisioterapista normanno sposta regolarmente il suo cavallo o la sua pecora. Ma la differenza nei consumi è davvero impressionante. Se la Ioniq 5 eroga in media una media di circa 17 kWh/100 km, con un camion non è affatto la stessa storia. ” Nel complesso, sono circa 26 kWh/100 km con il camion e la potenza. ».

Questo è quasi il 55% in più. Ma questo non è scioccante per Maxim. Ci tiene a sottolineare che con l’auto termica” Anche la differenza è dello stesso ordine Difficile dire se la differenza tra un’auto elettrica e una termica sia esattamente proporzionale, ma sicuramente non è molto lontana. Usando il suo camion e il suo cavallo, Maxim può percorrere circa 200 chilometri (per uso misto). Da quando viaggia così solo per viaggi brevi, crede che questo sia più che sufficiente.

Qual è il problema con una batteria da 12 volt?

Nonostante l’esperienza complessivamente molto soddisfacente, Maxime ha avuto una piccola difficoltà che ha voluto spiegarmi nel dettaglio. Ha dovuto fare i conti con frequenti guasti dovuti a una batteria da 12 volt difettosa e nel giro di due anni si è ritrovato invalido quattro volte a causa della batteria che si scaricava senza preavviso. Mentre la batteria principale dell’auto è correttamente carica, questo guasto ne impedisce l’avvio. E ogni volta lo era sicurezza » dai pannelli fotovoltaici del suo Ioniq 5 e ha potuto partire.

READ  La Kia EV6 sacrée Voiture de l'Année 2022: "Une grande sorpresa, pour trois raisons..."

Ma lui mi ammette sempre che lui Un po’ di stress A quanto pare si è recato presso la sua concessionaria per cercare di capire l’origine del problema. Hyundai Ha immediatamente cambiato la batteria in questione, nonché la porta di ricarica elettrica, pensando che il guasto potesse provenire da lì. Nonostante questo pass per il workshop, lo Ioniq di Maxime ha ancora 5 mostri a questo livello. La società madre potrebbe aver identificato il problema. In video Rilasciato nel 2023, Uno YouTuber americano ha detto di essere stato contattato da un rappresentante della Hyundai.

Leggi anche
Hyundai e Kia: grande richiamo di auto elettriche

Il motivo addotto dal brand sarebbe “ Sollecitazione abusiva da parte di app di terze parti “. In poche parole, queste applicazioni richiedono informazioni alla Hyundai Ioniq 5 molto frequentemente e ogni volta che ciò accade, l’auto consuma energia. Alcuni modelli ricevono fino a 5.000 richieste al giorno. Il produttore afferma di aver limitato il numero di richieste a 20 al giorno e il problema è stato risolto Ma potrebbe non essere il caso del nostro Norman.

Maxime ha un appuntamento a luglio per la manutenzione dei 60.000 km e coglierà l’occasione per sollevare nuovamente la questione e cercare di trovare una soluzione. Come tutti gli altri possessori del modello, anche lui ha ricevuto un Promemoria per l’ICCU. Mentre finisco questo articolo, il mio fisioterapista di St. Louis ha appena avuto un collasso in terapia intensiva. La sua Ioniq 5 ha dovuto essere rimorchiata nel garage. Nonostante questo piccolo inconveniente, rimane completamente convinto. Sulla strada per 500.000 km.