Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’ex ministro della Sanità Aurelian Rousseau (NFP) è stato eletto a Yvelines, Babette de Rosière (RN) lo scorso – Libération

L’ex ministro della Sanità Aurelian Rousseau (NFP) è stato eletto a Yvelines, Babette de Rosière (RN) lo scorso – Libération
Elezioni legislative 2024file

L’ex ministro della Sanità ed ex capo di gabinetto Elisabeth Borne ha vinto a Matignon con il 39,14% dei voti nel 7° distretto di Yvelines, dove si è trovata in una posizione a triangolo. È stato eletto contro i candidati di Ennahdha e del Partito Repubblicano, che hanno ricevuto rispettivamente il 32,95% e il 27,91% dei voti.

Si tratta quasi di un grande risultato: paracadutato e preso in triangolo nel 7° distretto degli Yvelines, storicamente classificato a destra, l’ex ministro della Salute Aurelien Rousseau è stato eletto quest’anno con il 39,14% dei voti alla fine del secondo turno. Domenica. Da parte loro, la candidata di Ennahda Nadia Hai e la candidata del Raggruppamento Nazionale Babette de Rozier hanno ottenuto il 32,95% e il 27,91% dei voti.

Se il candidato a sorpresa nominato dal Nuovo Fronte Popolare aveva conquistato il primo posto al primo turno con il 34,68%, la sua vittoria era lungi dall’essere registrata. Era leggermente dietro ai suoi concorrenti Nadia Haye al secondo posto con il 29,3% e Babette Des Rosière al terzo posto con il 25,8%. Ancor di più, tra i due turni, l’Eliseo e Matignon hanno manovrato per far cadere l’ex ministro, Come rivelato L’EspressoLo rendeva febbricitante. Su Twitter, anche Aurelien Rousseau ha condannato il fatto che “Qui, per superare questo ostacolo, abbiamo cercato di raggiungere un accordo patetico e disonesto con il candidato del Fronte Nazionale. Quindi l’estrema destra non era l’unico avversario?

A dicembre, la sua uscita dal governo dopo la legge sull’immigrazione, votata congiuntamente dal Fronte Nazionale e dalla maggioranza presidenziale, ha segnato la sua rottura con il campo di Macron. L’ex capo di stato maggiore di Elisabeth Borne a Matignon, che in precedenza aveva fatto parte del Partito comunista francese ma che nel 2023 è diventata uno degli artefici della riforma delle pensioni, è venuto a rafforzare l’ala socialdemocratica del Nuovo Fronte popolare nell’appello di Raphaël Glucksmann al divieto la Marina militare “Per conquistare il potere”. Una scommessa rischiosa ma vincente.

READ  Confermata una faglia sismica che attraversa Città del Messico

Appena lo pubblicherà in serata il Viminale lo troverete Tutti i risultati per circoscrizione elettorale per il secondo turno delle elezioni legislative 2024 Sul posto lancio.