Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Le sue condizioni di salute riportano alla memoria i campi nazisti”: un prigioniero di guerra ucraino è stato rilasciato dopo più di due anni di carcere (foto)

L’uomo è stato detenuto per più di due anni in Russia e la Croce Rossa non ha mai potuto visitare Horelik, in violazione delle leggi di guerra. “Ora sappiamo perché… Le sue condizioni di salute riportano alla mente i ricordi dei campi nazisti“L’Ucraina denuncia dopo la diffusione delle foto del prigioniero.

Attenzione, le seguenti immagini potrebbero urtare la sensibilità dei giovani così come di chi non ne è consapevole.

Il sergente Roman Horelik era uno dei 169 agenti di polizia militare che sorvegliavano l'ex centrale nucleare di Chernobyl.
Il sergente Roman Horelik era uno dei 169 agenti di polizia militare che sorvegliavano l’ex centrale nucleare di Chernobyl. ©Comitato di coordinamento per il trattamento dei prigionieri di guerra

L’uomo era stato rilasciato una settimana fa in cambio di prigionieri russi, ed è stato ritrovato in pessime condizioni. Nelle foto possiamo vedere che è molto magro, segno di malnutrizione. Gli altri 75 detenuti sono rimasti con Horelik in cattive condizioni di salute, come dimostrano le foto pubblicate sull’account Telegram di Volodymy Zelenskyj.

Secondo la giustizia ucraina, tutti i prigionieri di guerra sono sottoposti a maltrattamenti in Russia. “Ci sono almeno 25 siti in 15 diverse regioni russe dove i prigionieri di guerra ucraini vengono torturati… tenuti in condizioni disumane, fatti morire di fame, a cui viene negata l’assistenza medica e sottoposti ad abusi fisici se parlano ucraino. Sono sottoposti a tortura, in particolare con l’uso dell’elettroshock“, osserva Andriy Kostin, procuratore generale dell’Ucraina.

READ  Dialogo tra maggioranza e opposizione: il principe Ibenji accoglie con favore l’iniziativa di Felix Tshisekedi