Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La reazione completa di Ivan Leko dopo Rangers-Standard: il croato ha insistito particolarmente su un punto ed è soddisfatto del risultato – Tutto Il Calcio

La reazione completa di Ivan Leko dopo Rangers-Standard: il croato ha insistito particolarmente su un punto ed è soddisfatto del risultato – Tutto Il Calcio

Ivan Leko si è detto piuttosto soddisfatto dopo l’esordio dello Standard contro i Glasgow Rangers. Il tecnico croato ha finalmente potuto constatare la solidità difensiva su cui aveva lavorato durante tutto l’inizio della settimana.

Lo Standard ha suddiviso le scommesse contro i Glasgow Rangers mercoledì in un’amichevole (riscopri gli highlights della partita). Dopo la partita Ivan Leko, un po’ soddisfatto, si è presentato al nostro microfono.

“È stato un buon avversario, un buon test per noi. Per vedere dove siamo, cosa possiamo fare, ho visto un giocatore titolare che vuole difendere bene, che ha un’ottima organizzazione. Abbiamo lavorato molto su questo”. “Questo è successo negli ultimi due giorni ed è andata bene.”

Questo incontro, il numero 16, poteva essere vinto. Sicuramente, in termini di possesso palla, gli scozzesi erano superiori ai liegi. Ma l’occasione più grande della partita, segnata da Lowry a cinque minuti dalla fine, è stata la conclusione di Fossey, bloccata da Butland, alla fine del primo tempo. E quando si tratta di grandi occasioni, i Roches hanno vinto la battaglia contro i Rangers.

“I giocatori si sono presentati contro una squadra di qualità superiore alla nostra, che è a un livello diverso dal nostro. Avevano la palla, ma non hanno avuto scampo. Questo era quello che volevamo dopo la partita contro Dender, dove quella era la caso.” Difensivamente pessimo, i ragazzi si sono comportati bene, ma si vede che fisicamente ci mancano O’Neill, Price, Bulat e Sutalo, è ancora presto per loro, avremo bisogno di ogni settimana di preparazione, tempo e più giocatori per avere abbastanza concorrenza . “

READ  Jorn Vancamp, autore del gol contro Arsenal e Barcellona con l'Anderlecht, torna al Louvier: 'Ho pensato di andare a lavorare all'IKEA'

Questa volta lo Standard ha mostrato solidità difensiva… grazie al sistema a cinque?

Dopo la pausa, il croato ha apportato diversi cambi. Dierckx, Calut, Lawrence, Simicic e Galidi si sono fatti avanti per riprendere la partita, mentre Godfroid, Cissé, Mateta, Makembo e Tapsoba hanno dovuto aspettare fino al 68′. Ma quest’ultimo City ha giocato solo sette minuti prima per infortunio, lasciando il posto Sofiane Benjdida, rientrato in partita meno di dieci minuti dopo la sua uscita.

“Nel secondo tempo hanno fatto bene giocatori che solitamente giocano meno. Non è stata una bella cosa, il nostro obiettivo non era quello ma il fatto di poter lottare contro una squadra con più qualità di noi e competere con loro”.

Sia nel primo che nel secondo tempo, una cosa è rimasta costante: Roche ha giocato tre difese in possesso di palla e cinque in caso di sconfitta. Quale dispositivo vedremo nel corso della stagione?

“In questo momento giochiamo così. Stiamo ancora aspettando che i giocatori tornino dagli infortuni e si inseriscano nella squadra per fare una valutazione più generale. Il concetto di difendere forte la zona è ‘tutti devono dare il massimo’. “Tutto quello che hanno in difesa è fondamentale”. Avere fiducia per attaccare, ma tre, quattro o cinque dietro non cambia molto,” ha concluso Ivan Leko, che ha segnato. Ha aggiunto che se Aiden O’Neill indossa la fascia al braccio Mercoledì la squadra perderà. Non è stato ancora nominato il capitano “ufficiale” per la prossima stagione. La scelta verrà fatta al rientro di tutti.