Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La generazione Z e gli orologi: una sfida cruciale per l’industria dell’orologeria moderna

La generazione Z non è come le generazioni precedenti. Nata in un mondo digitale, grande consumatore di social network… e di prodotti di lusso, porta i brand a rivedere i propri copy, sia in termini di prodotti, prezzi, distribuzione e comunicazione, ma anche di customer experience. Incontro con Françoise Lanoiselle, Responsabile della Sala del Tempo.

Françoise Lanoiselet, Responsabile della Sala del Tempo. ©PHDPH.COM

Partita di Parigi. Non è difficile attirare una generazione verso qualcosa come un orologio la cui funzione primaria non è più realmente necessaria?

Françoise Lanoiselt. Mi qualificherò un po’. Nell’orologio vedono solo la funzione di base, mentre nel loro sistema GSM c’è molto di più. Sono attratti dagli orologi, come dai gioielli o dai vestiti, perché sono molto interessati all’estetica. Tutto ciò che indossiamo dice qualcosa su chi siamo. Possiamo notare che gli uomini, compresi i giovani, non hanno mai indossato così tanti gioielli come adesso.

Come dovremmo indirizzare il discorso sull’orologeria per attirare la loro attenzione su qualcosa di diverso dall’estetica? Penso alla meccanica, alla tradizione, all’artigianato, ecc.

Dipenderà molto dalle persone con cui parleremo. Alcuni preferiranno qualcosa che abbia contenuto e altri si fermeranno subito all’estetica. Ai giovani piace appartenere ad una comunità e questo condiziona le loro scelte. Da notare che ogni anno si diplomano giovani orologiai eccezionali. È una professione che è tornata molto popolare.

L’orologio è ancora un argomento di celebrazione?

chiaramente! In molti casi, l’orologio indica un momento importante della loro vita: la fine degli studi umanistici, il fidanzamento, il matrimonio, ecc.

Da Tag Heuer, l’orologio Formula 1 Red Bull Racing da 43 mm combina un look sportivo e un design dinamico per € 2.200. Tagheuer.com © Tagheuer.com

Un marchio come Baume & Mercier investe molto in questo settore…

Sì, soprattutto con la gamma Classima. Un orologio classico, delizioso e senza tempo….

L’orologio perfetto per una festa, Classima 10782 Baume & Mercier, cronografo automatico da 42 mm. 3300 euro. Baume-et-mercier.com ©Baume-et-mercier.com

Alcune complicazioni li attraggono più di altri?

READ  Le miniere abbandonate nascondono il segreto della loro bonifica?

No, si stanno orientando verso orologi abbastanza semplici o che offrono funzioni più sportive. Il gusto delle complicazioni arriva dopo.

Hanno marchi preferiti?

È difficile da dire. Piuttosto, sono modelli specifici ad attrarli. Una volta che un influencer pubblica un post con un orologio specifico, vuole lo stesso orologio. È, come dicevo, il desiderio di appartenere ad una comunità. Ci sono, ovviamente, imprevisti di bilancio in gioco.

Per un carattere più sportivo, Tudor propone quest’anno l’orologio Pelagos FXD Chrono, dotato di cassa in composito di carbonio dal diametro di 43 mm, al prezzo di 5.390 euro. Tudorwatch.com ©Tudorwatch.com

I social network sono importanti per i brand?

È primitivo! Ecco come i giovani si informano. Vogliono foto istantanee. Poi, intorno ai 35 o 40 anni, sviluppano un vero interesse per la comunicazione tradizionale. Hanno più budget.

Ogio Gioielli: creazioni eccezionali

Quale slogan utilizzeresti per incoraggiare un giovane ad acquistare un orologio?

Afferma te stesso, indossa un orologio!

02 539 34 50 – HALOVETIME.B