Luglio 18, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Kaveh chiede alla Corte d’appello di Parigi di revocare “urgentemente” il divieto di trasmissione radiofonica.

I nostri colleghi di BFMTV hanno riferito il 10 luglio che il presentatore radiofonico Sébastien Kaoué avrebbe chiesto una riduzione della sua libertà vigilata giudiziaria. Ricordiamo che lo scorso maggio è stato accusato di violenza sessuale e stupro. Da allora l’emittente è sotto controllo giudiziario e non può più lavorare alla radio.

Sebastien Caoué è stato accusato di stupro e violenza sessuale su minori

Secondo i media francesi, mercoledì mattina si è recato alla Corte d’appello di Parigi per chiedere una riduzione del suo controllo giurisdizionale. I suoi avvocati avrebbero sostenuto la mancanza di entrate generate da questo divieto radiofonico, mentre i tribunali chiedono 100.000 euro al personaggio pubblico. “Il deposito richiesto è irragionevole considerati i fatti e il patrimonio del mio cliente. Egli è privato del diritto di esercitare la sua professione, anche in assenza di pubblico, e questa decisione anormale deve essere revocata senza alcuna giustificazione.” “Non c’è alcuna giustificazione per mettere a tacere un uomo apparentemente innocente”, ha detto Jade Dosselin, uno degli avvocati di Sébastien Caoué. La decisione dovrebbe essere annunciata venerdì.

Ma questo divieto di trasmissione è legato al fatto che le persone che hanno sporto denuncia contro di lui hanno denunciato fatti legati all’attività professionale dell’emittente.

READ  Daniel Lévi ospedalizzato e operativo in urgenza