Luglio 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Già ridisegnato in Giappone

Già ridisegnato in Giappone

La Mazda MX-5 ridisegnata adotta nuovi fari a LED. © Dott
Il cruscotto riceve un touchscreen da 8,8 pollici. © Dott
La Mazda MX-5 rinnovata debutterà in Giappone e Australia da metà gennaio 2024. © Dott
Tutte le silhouette della MX-5 sono interessate dalla riprogettazione. © Dott
La texture delle luci si sviluppa utilizzando un pattern 3D. © Dott
Le luci di marcia diurna sono ora installate nei fari. © Dott
Lo spread è stato adeguato. © Dott
Mazda MX-5 RF ridisegnata. © Dott

La Miata si evolve a piccoli passi. Ecco tutto ciò che cambia.

La Mazda MX-5 4a edizione, nome in codice ND, sembra senza tempo. In effetti, il dispositivo non è invecchiato molto dal suo lancio nel giugno 2015.

Tuttavia, nel suo paese natale, mostra già sviluppi cosmetici segreti. Ha iniziato b I nuovi fari a LED includono ora la funzione delle luci diurne che fino ad ora era posizionata nella parte inferiore dello scudo.

Nuovi aiuti alla guida

La texture delle luci si sviluppa utilizzando un pattern 3D.© Dott

Nella parte posteriore, la trama delle luci è stata modificata adottando l’illuminazione 3D. D’altronde si tratta di dettagli, visto che la forma dello scudo anteriore rimane invariata fatta eccezione per l’aspetto del sensore radar montato sul bordo della calandra. Equipaggiamento di base per nuovi ausili alla guida come Active Cruise Control e Intelligent Brake Assist.

Come di consueto durante una riprogettazione, il produttore di Hiroshima ha colto l’occasione per introdurre nuovi pneumatici. Tutte le modifiche riguardano sia la silhouette con capote in tessuto morbido, sia quella con tetto rigido retrattile denominata RF.

READ  La fine di Waze, autovelox e segnali di controllo? L'app è minacciata di estinzione da Google Maps, suo grande concorrente

Più potenza per il livello base

Il cruscotto riceve un touchscreen da 8,8 pollici.© Dott

Il sistema multimediale ha uno schermo da 8,8 pollici con un aggiornamento e più funzioni in termini di connettività.

Sotto il cofano, l’entry-level 1.5 guadagna una manciata di cavalli, che vanno da 132 a 136 CV. D’altra parte, rimane al di sopra del blocco 2.0 con 184 CV. Sulle versioni dotate di cambio manuale a 6 marce è previsto anche un nuovo differenziale asimmetrico a slittamento limitato. Infine, è stata rivista anche la taratura del sistema di servosterzo elettrico. Queste versioni ridisegnate saranno disponibili in Giappone e Australia a metà gennaio.

Questo articolo è pertinente?