Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cyril Hanouna alza la cintura: è stato avvisato del suo nuovo programma radiofonico, ed ecco perché

Cyril Hanouna alza la cintura: è stato avvisato del suo nuovo programma radiofonico, ed ecco perché

trattamento”Praticamente inequivocabile“Notizie sulle elezioni: Europa 1, dove il controverso conduttore Cyril Hanouna presenta un programma su misura per la campagna legislativa anticipata, ha ricevuto un avviso ufficiale da Arcom per la mancanza di”Pesare” E il'”onestà“.

La star di C8, canale di proprietà del miliardario conservatore Vincent Bolloré, è arrivata alla radio dell’uomo d’affari il 17 giugno per presentare un programma quotidiano, “Stiamo camminando sulla testa“, dalle 16 alle 18, in vista delle elezioni che si terranno in Francia il 30 giugno e il 7 luglio.

La settimana scorsa, due giorni dopo il lancio del programma, criticato da molti osservatori per il suo fronte pro-estrema destra e anti-nuovi popolari, Arcom (l’ente regolatore francese per le comunicazioni audiovisive e digitali) ha ricordato a Europe 1 i suoi obblighi per quanto riguarda “Pluralismo” E il'”onestà“.



Giovedì l’organismo di regolamentazione ha stimato in particolare che “Notizie elettorali da Francia Fiera e dal Nuovo Fronte Popolare, una coalizione dei principali partiti di sinistra“, sì”È stato trattato in modo sistematicamente critico e malevolo, spesso in termini dispregiativi e vergognosi“.

Oltre al trattamentoEra abbastanza chiaro, poiché la maggior parte degli ospiti, la stragrande maggioranza dei quali proveniva dallo stesso movimento politico, ha fatto osservazioni simili.“, secondo la decisione di Arcom.

READ  La scena LGBT ha scioccato gli spettatori e la produzione ha reagito

Dal 17 al 26 giugno sedici ospiti su 29″Rappresentano o sostengono i partiti del blocco di “estrema destra”, rispetto ai sette della maggioranza presidenziale e ai due del Nuovo Fronte Popolare, Dettagli dell’Arcom.





Tutti questi elementi riflettono una mancanza di accuratezza e onestà nel commentare le notizie elettorali.“.

Altra denuncia da parte dell’organismo di regolamentazione: palinsesto delle trasmissioni”È probabile che attiri un vasto pubblico“Con le parole che”Trova grande staffetta sui social network, grazie alla speciale amplificazione data a questi programmi sia dall’editore che dal conduttore“.

“Distruggi la Repubblica”

Si tratta di un effetto ulteriormente amplificato dalla brevità della campagna elettorale, confermato da Arcom, la cui decisione non è stata ancora pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale e suffragato da numerosi esempi.





Cyril Hanouna non è stato avaro nelle sue dichiarazioni, ha attaccato più volte l’ex presidente socialista François Hollande, candidato per il primo distretto della Corrèze sotto i colori del Nuovo Fronte Popolare. Ha attaccato in particolare il suo editorialista Gil Verdez, accusandolo di “Convalida della strategia della sinistra islamica adottata dall’orgogliosa Francia e quindi dal Nuovo Fronte Popolare“.”Hanno un triplice obiettivo: distruggere la Repubblica, distruggere il Paese e distruggere la nostra civiltà“, Egli ha detto.

READ  Kate Middleton, alto profilo al Royal Ascot

Per l’estrema sinistra non ci saranno limiti (…) Nel glorificare i delinquenti. Sono amanti dei delinquenti“, ha aggiunto un editorialista di “Stiamo camminando sulla testa“21 giugno.

Un altro chiamato “stupido” E il'”inconsapevole“Una persona si è dichiarata oppositrice del Partito del Raduno Nazionale.

In risposta ad una domanda dell’Agence France-Presse, l’emittente non ha commentato.

Nella scala disciplinare di Arcom, l’avviso segue l’ammonizione e precede la sanzione, come è abituato il C8, dove solitamente subentra Cyril Hanouna. Errori verificatisi durante la trasmissione hanno comportato una multa inflitta al canale per un totale di 7,5 milioni di euro.

L’ultimo numero di “Non toccare la mia TV“, trasmesso in diretta su C8 due settimane fa, è stato anche oggetto di un deferimento ad Arcom. Cyril Hanouneh ha giocato a fare da sensale contattando il capo della RN, Jordan Bardella, in modo che potesse essere effettuato un rimborso! La deputata Sarah Knafo lo ha lasciato un messaggio e ha chiesto che il problema fosse risolto.

Il suo programma radiofonico durerà due settimane e dovrebbe concludersi venerdì, contemporaneamente alla campagna. Mostra i ponti tra i diversi media controllati da Vincent Bolloré (C8, CNews, Europe 1, JDD…), che condividono molte personalità. Due ex editorialisti di CNews, Pierre Gentier e Guillaume Pigot, sono candidati del Fronte Nazionale alle elezioni legislative.