Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

cos’è quella malattia?

cos’è quella malattia?

anglicanesimo Dipendenza dal lavorotradotto in francese con “ergomania” corrisponde ad A Essere costretti a lavorare oltre quanto richiesto. Le Pre Laurent CarellaIl caso è stato risolto da uno psichiatra dell’ospedale Paul Bruce (Villejuif). Tre caratteristiche principali di questa dipendenza:

  • Eccessiva preoccupazione per il lavoro
  • Sperimenta un bisogno forte e incontrollabile di agire
  • Dedicare così tanta energia e impegno al lavoro da danneggiare le relazioni personali, le attività ricreative e/o la salute.

In altre parole, la persona associa il “superlavoro patologico” all’eccessivo impegno professionale e all’ossessione per il lavoro (perfezionismo, stress elevato, rifiuto di delegare compiti).

Circolo vizioso

È difficile fermare il circolo vizioso che può crearsi: una persona sente una forte pressione a lavorare per soddisfare i suoi standard molto elevati, il che porta all’apprezzamento da parte dei suoi supervisori, rafforzando così il suo comportamento.

Alla fine, il maniaco del lavoro ha “ Un sentimento di competenza personale più elevato associato al proprio lavoro rispetto al sentimento di competenza personale associato al resto della propria vita “, aggiunge il professor Carella.

Una situazione insostenibile

La stanchezza arriva, la persona fatica e diventa meno produttiva o addirittura accumula tempi di inattività. Ma quando si sente in colpa e incompetente, reagisce lavorando di più.

Ciò si traduce in scarsa qualità della vita, cattiva salute, diminuzione della soddisfazione sul lavoro e nella vita, conflitti tra coniugi e in famiglia, problemi di ansia e sonno, stress e depressione e persino burnout (esaurimento fisico e psicologico legato allo stress). un lavoro).

Inoltre, l’ambiente di lavoro ha un impatto negativo sulla vita sul posto di lavoro, modificando la comunicazione interna e il processo decisionale.

READ  Cibi preferiti e quelli da limitare

Fatti le domande giuste

Il maniaco del lavoro comprende quindi una componente comportamentale (trascorrere lunghe ore al lavoro, ecc.) e una componente psicologica (lavorare in modo compulsivo, non essere in grado di separarsi dal lavoro).

Pertanto, vale la pena considerare seriamente la messa in discussione del proprio rapporto con il lavoro. Per sapere se sei un maniaco del lavoro, devi chiederti alcuni punti come: Trovo difficile chiedere aiuto e preferisco fare le cose da solo? » « Questa impazienza appare quando aspetto l’aiuto degli altri o quando un compito richiede troppo tempo? », « Questa sensazione di pressione e di corsa contro il tempo è costante? », « Rimango in ufficio dopo che i miei colleghi se ne sono andati? “O” Sto fissando scadenze extra e quindi mi metto sotto pressione? ».

Fonti: «La dipendenza dal lavoro Or ergomania” di Didier Trucco, capitolo di “La psicologia del lavoro e delle organizzazioni: 110 concetti chiave” del 2019, pp. 456-458 ; Dottore: Dipendente o no? », Professor Laurent Carella, Edizioni HarperCollins, gennaio 2024/608 pagine.