Luglio 18, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cinque cifre sul consumo di droga tra gli over 60

Cinque cifre sul consumo di droga tra gli over 60

I francesi sopra i 60 anni sono trattati con rispetto ” va bene “ Prendendo diversi farmaci, secondo lo studio OpinionWay pubblicato dalla rivista giovedì 26 ottobre (1). Il nostro tempo(Modificato come Attraverso Dal Gruppo Bayard). Tra questi, il 15% assumeva farmaci su prescrizione da almeno sei mesi e più di cinque farmaci al giorno.

Humex, Dolirhume, Actifed… Perché l’Agenzia nazionale per la sicurezza dei farmaci ne sconsiglia l’uso

Ogni anno si verificano più di 10.000 decessi in seguito all’uso di farmaci iatrogeni, cioè a seguito di un effetto avverso dopo l’assunzione di un farmaco associato a errori, di cui 7.500 decessi tra le persone di età superiore ai 65 anni. Come raccomandato dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei Medicinali (ANSM), è particolarmente importante seguire le prescrizioni degli operatori sanitari assumendo la giusta dose di medicinale, con la giusta frequenza e per la durata indicata, per migliorare l’efficacia del farmaco. il trattamento e ridurre i rischi. Degli effetti dannosi.

► Il 28% dei partecipanti ha assunto i farmaci tardi

Secondo i risultati del sondaggio, il 18% dei pazienti rispetta ” va bene “ Trattali. Ma il 28% di loro ammette di aver ritardato e il 14% di aver interrotto il trattamento a causa dei suoi effetti dannosi. Tuttavia, questa non è l’unica fascia d’età interessata dalle differenze nel trattamento farmacologico. Secondo l’ANSM, tra le persone di età compresa tra 18 e 24 anni, 1 su 3 dimentica di prendere i farmaci e 1 su 5 ne assume dosi più elevate.

Medicinali: trova il prezzo giusto

► Il 10% ha interrotto volontariamente uno dei farmaci

Un’altra lezione da questo sondaggio è che un’ampia percentuale di pazienti (18%) ammette di non assumere uno dei loro farmaci ” Di volta in volta “ O ” Generalmente “ A causa di un certo effetto collaterale. Inoltre, il 13% ha ammesso di aver modificato le dosi o di aver interrotto l’assunzione, e il 10% ha sospeso volontariamente almeno uno dei farmaci.

READ  consumo. Ottimi prodotti chimici per la pulizia

Antibiotici: il commercio al dettaglio è efficace nel combattere le carenze?

Ancora più preoccupante è che lo studio evidenzia che quasi 1 paziente cronico su 3 ritiene di poter ridurre le dosi senza rischi, e poco più di 1 su 4 può interromperle.

► Il 3% dimentica spesso i farmaci

Le dimenticanze frequenti sono generalmente rare (3%), mentre il 62% dei partecipanti ritiene di dimenticare soltanto ” Appena “ Trattali. Tuttavia, circa 1 paziente su 4 ritiene che non sia così “Non importa” Dimentichiamoci di prendere medicine di tanto in tanto se lo rispettiamo “Almeno uno su due”. Solo il 76% si rende conto che ciò è necessario “Evitare a tutti i costi di dimenticare”. Per ricevere la sua cura

Salute: consumo di farmaci in Francia a tre cifre

► Il 74% delle prescrizioni proviene da almeno due medici diversi

L’assunzione di farmaci come parte del trattamento può essere ostacolata dalla prevalenza delle prescrizioni. Tuttavia, secondo lo studio, il 56% dei pazienti aveva prescrizioni prescritte da due medici diversi. Il 18% aveva prescrizioni scritte da tre medici diversi.

Salute: i farmacisti potranno prescrivere alcuni antibiotici

► Il 62% dei pazienti assume occasionalmente farmaci “di comodo”.

Sebbene più della metà pensi di assumere troppi farmaci, 6 pazienti cronici su 10 (62%) li assumono qualche volta. “conforto”Oltre alle cure loro prescritte. Di questi, il 17% assume quotidianamente questi farmaci aggiuntivi, come gli antidolorifici.