Luglio 15, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Blog dal vivo | Accordo di tregua: Smotrich: Fermare la guerra a Gaza adesso sarebbe una follia

Blog dal vivo |  Accordo di tregua: Smotrich: Fermare la guerra a Gaza adesso sarebbe una follia

La Banca d’Israele abbassa le previsioni di crescita per i prossimi due anni, a causa dei timori di una guerra più ampia

La Banca di Israele ha abbassato le sue previsioni di crescita per quest’anno e per il prossimo, citando un “alto livello” di incertezza geopolitica e una maggiore probabilità di escalation nella guerra in corso su più fronti.

La banca centrale ora prevede che l’economia cresca dell’1,5% nel 2024 e del 4,2% nel 2025. Questa cifra è inferiore alle previsioni di crescita annunciate ad aprile del 2% nel 2024 e del 5% nel 2025, come ipotizza il Comitato di politica monetaria della banca. “La guerra continuerà con maggiore intensità fino alla fine del 2024 e si placherà all’inizio del 2025”. “Oltre agli impatti sulla sicurezza, la guerra ha importanti conseguenze economiche”, ha affermato la banca centrale in una nota. “Ci sono diversi rischi per la potenziale accelerazione dell’inflazione: gli sviluppi geopolitici e i loro effetti sull’attività economica, la svalutazione dello shekel, i continui vincoli di offerta sull’attività immobiliare, il mercato industriale e il trasporto aereo, gli sviluppi fiscali e i prezzi globali del petrolio”. Unitamente alla revisione delle previsioni di crescita, la banca centrale ha deciso di mantenere il tasso di interesse di riferimento al 4,5%, in linea con le aspettative della maggior parte degli economisti.

READ  La ripresa degli aiuti americani a Gaza e Israele festeggia la restituzione degli ostaggi. Notizie dal conflitto in Medio Oriente, domenica 9 giugno - Liberazione