Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Anche se infortunato, Jan Vertonghen andrà agli Europei con i Devils

Le domande sorgono maggiormente per gli altri tre. Non sono ancora pronti dal punto di vista medico mentre Tedesco dovrà presentare la sua lista definitiva venerdì 7 giugno alla UEFA. “Giovedì a fine giornata forniremo un aggiornamento con lo staff medico. Saremo in grado di ottenere date di ritorno più precise per i giocatori infortunati. Da qui possiamo prendere la decisione”.

De Bruyne non esclude di trasferirsi in Arabia Saudita: «In due anni potrò guadagnare lì quello che ho guadagnato in 15 anni».

Possiamo essere ottimisti? Sì, se crediamo al discorso di Tedesco martedì pomeriggio al Toby’s. “Tutte le persone infette si stanno muovendo nella giusta direzione. Alcuni hanno fatto un passo avanti, altri addirittura due. “Sono felice e fiducioso di poterli avere con noi nel Campionato Europeo”.

Kita per Tielemans, Engels per Theate

Fiducia che non impedisce ai dipendenti di pensare ai piani B. Dall’inizio dei preparativi venerdì scorso, Arne Engels (20, Augusta) e Mandela Keita (22, Anversa) si sono uniti al gruppo. Mercoledì dovrebbero partecipare alla partita contro il Montenegro. Sono entrambi centrocampisti, ma Engels ha regolarmente assistito come terzino destro in Bundesliga. Può quindi sostituire Thiate nel gruppo in caso di difficoltà (affidandosi alla versatilità di Castagne, destrimano ma capace di giocare anche da terzino sinistro).

C’è ancora qualche dubbio nei 25 convocati: due giovani Under 21 giocheranno la sfida della vita nella preparazione

Anche se apprezza i due giovani, Tedesco prega di poter contare su Vertonghen, Tielemans e Tiati in Germania. “È molto importante. Quindi li aspetteremo, ma se saranno pronti solo per la finale non funzionerà”. Insomma: potrebbero quindi essere rimandati per partecipare agli Europei senza essere in forma per le prime partite. Quello che ha fatto Roberto Martinez con Romelu Lukaku durante il Mondiale in Qatar.

READ  "Abbiamo preso pugni e calci..."

La logica non si applica a Vertonghen. L’uomo con 154 presenze sarà sicuramente nel torneo, infortunato o meno. “Jan sarà comunque con noi. “È molto importante per il gruppo.”, determinato dall’allenatore. Quindi sarà in Germania come giocatore se sarà in forma. E come membro di lusso dello staff di Tedesco nella peggiore delle ipotesi. Un ruolo che aveva già ricoperto con Brian Rimmer al termine delle qualificazioni all’Anderlecht.