Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Almeno otto anni di ritardo e miliardi di costi aggiuntivi per il progetto ITER

Almeno otto anni di ritardo e miliardi di costi aggiuntivi per il progetto ITER

Il progetto Pharaonic International Thermonuclear Experimental Reactor (ITER), iniziato quasi vent’anni fa, è ancora una volta in ritardo sulla tabella di marcia. La costruzione del reattore, che mira a rivoluzionare la produzione di energia, dovrebbe essere rinviata di almeno otto anni. La sua fattura aumenterà di “Miliardi di euro”Lo ha detto mercoledì Pietro Barabaschi, il suo direttore generale.

La data della prima produzione di plasma, necessario per la fusione nucleare, inizialmente prevista per il 2025, è stata posticipata almeno al 2033. Il ritardo e la riparazione delle parti difettose comporteranno costi aggiuntivi, attualmente stimati a “5000000000” Lo ha affermato nel corso di una conferenza stampa per presentare il nuovo calendario di questo progetto presso il Centro di studi nucleari di Cadarache, con sede a Saint-Paul-les-Durance nelle Bocche del Rodano.

Leggi anche | Il materiale è riservato ai nostri abbonati Al centro del progetto ITER, che tenterà di controllare la fusione nucleare operando nelle stelle

Il finanziamento non è garantito

Barabacci prevede che la scadenza per la produzione sia il 2036 “piena energia magnetica”previsto per il 2033 nella linea temporale iniziale, risalente al 2016.

Durante la riunione del consiglio di amministrazione di fine giugno, i paesi partner – Cina, Corea del Sud, Stati Uniti, India, Giappone, Unione Europea e Russia – hanno concordato di portare avanti il ​​progetto secondo questo nuovo calendario, ha spiegato il direttore. .

La Giunta deve ancora decidere sulla richiesta di ulteriori finanziamenti, fino a “5 miliardi di euro”. La decisione potrebbe arrivare nel corso del prossimo consiglio comunale previsto per novembre. “C’è un ritardo, ma crediamo che stiamo facendo ciò che è giusto per raggiungere l’obiettivo prestando maggiore attenzione ai rischi e riducendo il ritardo complessivo del progetto”.Il signor Barabacci ha insistito.

READ  La psychologie positive présentée au premier Rendez-vous de la santé mentale

Il mondo con l’Agence France-Presse

Riutilizza questo contenuto