Luglio 18, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Video – Salome, 18 anni, una rara abitante dell’isola della Riunione, è stata selezionata a Sciences Po Paris

Video – Salome, 18 anni, una rara abitante dell’isola della Riunione, è stata selezionata a Sciences Po Paris

Originaria di Saint-Denis, Salomé Guichard ha potuto frequentare il famoso Sciences Po Paris. A partire dal prossimo anno scolastico, la ragazza prenderà un aereo e si recherà in Francia per trascorrervi 5 anni. Orgogliosa del suo viaggio, parla delle sue ambizioni e dei suoi desideri, senza dimenticare la sua isola, che spera di poter raggiungere durante le vacanze scolastiche.

Perché Salome si è trasferita a Saint-André 4 anni fa. Dopo aver completato gli anni universitari alla Mille Roche, la ragazza ha completato i suoi studi alla Mahatma Gandhi High School situata nella stessa città.

Per arrivarci, la ragazza si è dotata dei mezzi e ha perseverato. Raddoppiando le attività scolastiche che le permettevano di eccellere in previsione di ciò che sarebbe accaduto dopo, Salome si iscrisse privatamente alla sezione della doppia cittadinanza, un’opzione legale nel suo ultimo anno, e partecipò a concorsi di retorica e patrocinio.

Ma grazie a Madame Lawrence Subaya, professoressa di storia, geografia e scienze politiche, ha potuto entrare nell’istituzione. Partecipando a un seminario di Sciences Po con una dozzina di studenti, ha lavorato ogni mercoledì pomeriggio per prepararsi all’ingresso nella famosa università, che riceve circa 15.000 studenti ogni anno.

“Ho avuto insegnanti meravigliosi e ho potuto incontrare persone meravigliose che rimarranno impresse per sempre nella mia memoria. Grazie a loro sono la persona che sono oggi”, dice la giovane.

Per lei è motivo di grande orgoglio recarsi a Parigi per proseguire i suoi brillanti studi a Sciences Po, università di ricerca internazionale classificata tra le migliori istituzioni nel campo delle scienze umane e sociali. La ragazza, che vuole intraprendere una carriera nelle relazioni internazionali, conclude: “Sono orgogliosa di aver dato così tanto di me stessa per garantirmi un futuro che si preannuncia bellissimo”.

READ  La città ha mobilitato la salute mentale, un importante problema di salute pubblica » Messaggio economico e politico del GCAA